Nel 2021 in Italia sono sbarcati 67mila migranti, quasi il doppio rispetto l’anno precedente 

Emigrazione

Di

Secondo i dati aggiornati del Viminale, negli ultimi 12 mesi, sono arrivati sulle coste italiane 9.478 minori stranieri non accompagnati  

© Virginie Nguyen Hoang / Hans Lucas / Hans Lucas via AFP 
– Migranti

Nel 2021 sono 67.040 i migranti sbarcati sulle coste italiane, poco meno del doppio rispetto ai 34.154 dell’anno scorso. Dall’1 gennaio al 27 dicembre, i minori stranieri non accompagnati sbarcati sono stati 9.478, a fronte dei 4.687 dell’intero 2020. E’ quanto emerge dall’aggiornamento (alle 8 di stamane) del cruscotto statistico pubblicato online dal Viminale.      

Con riferimento alla nazionalità dichiarata al momento dell’arrivo, i migranti risultano originari di:

  • Tunisia (23%) 
  • Egitto (12%)
  • Bangladesh (12%)
  • Iran (6%)
  • Costa d’Avorio (6%)
  • Iraq (4%)
  • Guinea (4%)
  • Eritrea (4%)
  • Siria (3%)
  • Marocco (3%)     

Al 15 dicembre scorso, i migranti in accoglienza erano 78.421, di cui 398 negli hotspot (179 in Sicilia e 219 in Puglia), 52.308 nei centri di accoglienza e 25.715 nei centri Sai (Sistema di accoglienza e integrazione): la regione che ne ospita di più resta la Lombardia (13%), davanti ad Emilia Romagna (10%), Piemonte (9%), Lazio (9%), Sicilia (8%), Campania (7%), Toscana (6%), Puglia (6%), Friuli Venezia Giulia (5%) e Calabria (5%).   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube