Quirinale / Berlusconi rinuncia ma insiste su Draghi Premier, con Casini al Colle ? 

Politica

Di

di Nicola Zuccaro 

Dopo aver comunicato la propria rinuncia nella corsa per il Quirinale (ufficialmente motivata dal bene per la Nazione), Silvio Berlusconi insiste sulla permanenza di Mario Draghi a Palazzo Chigi, affinchè l’attuale Premier prosegua con l’esperienza del Governo di Unità Nazionale, impegnandosi per l’attuazione del PNRR e per la concretizzazione delle riforme riguardanti il fisco e la giustizia.

Richieste, quelle avanzate da Berlusconi, che invitano Mario Draghi a tirarsi anch’egli fuori dalla partita per il Colle e a riaprire la ricerca per un nome condiviso che subentri a Sergio Mattarella.

Quest’ultimo con la preparazione del trasloco dal Quirinale e con la momentanea presenza nella sua casa di Palermo (da dove seguirà le prime votazioni), invia alle forze politiche, l’ennesimo ed inequivocabile messaggio di indisponibilità per una sua rielezione a Capo dello Stato, unitamente ad un segnale che farebbe calare il buio sul Colle più alto di Roma. Il condizionale è d’obbligo, dal momento che i Partiti, dopo la rinuncia di Berlusconi, sono lavoro per la ricerca di quell’alto profilo che possa somigliarsi il più possibile al presidente della Repubblica uscente.

A riaccendere la luce, ci penserà l’asse Letta-Salvini? La prima risposta spetta al Segretario PD, impegnato alla vigilia della prima votazione, nella riunione con i “grandi elettori” dello stesso Partito e nel secondo incontro con i leader del M5S Giuseppe Conte e di Leu. La seconda risposta spetta a Matteo Salvini. Il Leader della Lega, pare sempre più intenzionato a prendere le redini di un centrodestra che dal vertice di ieri, fra Roma e Arcore, è uscito ancor di più lacerato per quelle crepi che da tempo, si intravedevano in Forza Italia e in Fratelli d’Italia.

E per scriverla alla Battiato, sarà Pier Ferdinando Casini, l’esponente di quel centro di gravità permanente, quale espressione partitica di una regia a tutt’oggi assente nel “dirigere” l’elezione del prossimo presidente della Repubblica ?

Nicola Zuccaro   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube