“Ci sto? Affare fatica”, aperte le iscrizioni per l’edizione 2022

Attualità & Cronaca

Di

L’iniziativa vedrà coinvolti nel periodo estivo 6.000 ragazzi in 14 regioni italiane in svariate attività di cittadinanza attiva e cura dei beni comuni, grazie al progetto “Ci sto? Affare fatica! – verso l’Italia” 

ROMA – Si sono aperte ieri le iscrizioni per l’edizione 2022 di “Ci sto? Affare fatica!” (www.cistoaffarefatica.it), l’iniziativa che coinvolge migliaia di adolescenti, nel periodo estivo, attraverso attività concrete di volontariato, cittadinanza attiva e cura dei beni comuni, accompagnati dalla comunità adulta locale. Nel 2022 verranno coinvolti più di 200 Comuni in 14 regioni e 6.000 ragazzi, raggruppati in 800 squadre. Grazie al progetto “Ci sto? Affare fatica! – verso l’Italia”, sostenuto dal ministero del Lavoro e delle politiche sociali, si sono aggiunti per questa edizione nuovi territori e altre 10 regioni – Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Umbria, Puglia, Campania, Calabria, Sicilia, Sardegna –, oltre a Veneto, Marche, Trentino Alto Adige e Lombardia, già coinvolte nelle precedenti edizioni. L’Associazione Gruppo Vulcano, tra le prime ad avviare l’iniziativa in Veneto, è capofila del progetto, in stretta collaborazione con il Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA).

Possono partecipare i ragazzi dai 14 ai 19 anni e i tredicenni che stanno concludendo la terza media residenti nel territorio dei Comuni aderenti al progetto, che durante l’estate vorranno prendersi cura della propria città, sperimentando capacità personali e acquisendo nuove competenze. Ci si può iscrivere dal sito www.cistoaffarefatica.it, seguendo le indicazioni; nel sito si può verificare l’adesione al progetto del proprio Comune di residenza.

I giovani partecipanti saranno coinvolti principalmente nei mesi di giugno e luglio –  dalle ore 8.30 alle 12.30, dal lunedì al venerdì – in svariate attività settimanali di cura del bene comune: dalla pulizia dei centri abitati e delle vie dei quartieri, alla manutenzione dei parchi gioco, all’impregnatura e alla tinteggiatura di giostre, staccionate, aule di scuole materne, elementari e medie, e moltissimo altro ancora. Una mobilitazione a tutti i livelli che riempirà di entusiasmo e significato l’estate dei ragazzi, raccolti in squadre miste di 10 persone e guidati da un giovane tutor e da un handyman, un volontario adulto con competenze tecniche e artigianali. Le attività saranno ospitate dai Comuni coinvolti, dai quartieri, dalle scuole e dal mondo del terzo settore in genere. A ciascun ragazzo/a partecipante saranno consegnati in omaggio dei “buoni fatica” settimanali del valore di € 50,00, in abbigliamento, spese alimentari, libri scolastici, cartoleria, libri di lettura, tempo libero, offerti dai numerosi negozi e aziende locali che hanno aderito al progetto.

Le attività delle squadre saranno realizzate in ottemperanza alle norme anti-contagio che saranno previste per le esperienze educative durante l’estate, in un momento di prudente e preziosa ripartenza per la socialità, l’aggregazione e l’impegno delle giovani generazioni e delle comunità locali.

In questi giorni sta terminando la prima fase di selezione dei tutor (giovani dai 20 ai 30 anni) che accompagneranno i partecipanti in questa esperienza: sono loro i grandi protagonisti di questa edizione, che con disponibilità preziosa, appassionata e competente coordineranno le squadre in tutto il territorio. I candidati parteciperanno a degli incontri di formazione, a cui saranno invitati anche gli handymen, che supporteranno ragazzi e tutor nella realizzazione dei lavori.

Inaugurato nel 2016 nel comune di Bassano del Grappa, il progetto ha riscosso ogni anno un successo sempre maggiore, arrivando a circa 5.123 partecipanti dell’edizione 2021, con un totale di 640 squadre di giovani impegnate nella cura e nella manutenzione dei beni comuni, accompagnate da 401 tutor e 545 handymen, ospitate da 243 realtà civiche in 149 comuni tra Veneto, Marche, Trentino Alto Adige e Lombardia.

Contatti:
info@cistoaffarefatica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube