Carte in dimora: Sabato 8 ottobre oltre 80 archivi storici privati aprono le porte ai loro visitatori 

Ambiente & Salute

Di

ROMA – Le biblioteche e gli archivi storici privati aprono le porte al pubblico. Sabato 8 ottobre l’Associazione Dimore Storiche Italiane inaugura “Carte in dimora. Archivi e Biblioteche: storie tra passato e futuro”, che affiancherà l’iniziativa “Domeniche di carta”, promossa dal Ministero della Cultura, che da diversi anni organizza l’apertura di Biblioteche pubbliche ed Archivi di Stato, prevista quest’anno per domenica 9 ottobre.

Oltre 80 archivi storici privati situati in castelli, rocche, e ville saranno visitabili in tutta Italia, permettendo così un viaggio nella storia del nostro Paese attraverso luoghi ricchi di preziose tracce del nostro passato. Guidati da proprietari delle dimore storiche e archivisti, i visitatori potranno vedere da vicino esemplari rari e di pregio di libri, carte, carteggi e manoscritti, ascoltando la storia dei palazzi che li custodiscono e delle raccolte librarie, in molti casi ricche di collezioni bibliografiche antiche.

L’iniziativa, in collaborazione con la Direzione Generale Archivi del Ministero della Cultura e con l’Associazione Nazionale Case della Memoria nell’ambito delle manifestazioni volte a promuovere la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio archivistico e librario, ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Cultura. 

Quella degli immobili storici è una rete unica, dall’immenso valore sociale, culturale ed economico che i proprietari si impegnano quotidianamente a custodire e a valorizzare. Le dimore storiche, infatti, costituiscono non solo un patrimonio turistico di rara bellezza ma anche il perno di una economia circolare per i borghi su cui si trovano. Il 54% di tali immobili si ubica, infatti, in piccoli comuni con una popolazione inferiore a 20.000 abitanti e, nel 26% dei casi, addirittura sotto i 5.000 residenti.

Carte in Dimora si inserisce nelle attività che ADSI promuove durante l’anno per sensibilizzare la società civile e le istituzioni sul ruolo che le dimore storiche ricoprono per il tessuto socio-economico e culturale del Paese. Non solo, il loro indotto genera un impatto positivo su moltissime filiere: da quella artigiana, in particolare del restauro, a quella del turismo, dalla convegnistica alla realizzazione di eventi, dal settore agricolo al mondo vitivinicolo.

Giacomo Di Thiene, Presidente ADSI: “Questa iniziativa racchiude in sé il vero significato del ruolo di proprietario di una dimora storica. Noi siamo orgogliosi custodi della storia e il nostro compito è valorizzarla e tramandarla alle future generazioni, illustrando il significato che può avere anche dal punto di vista occupazionale. Le dimore private di interesse storico sono pertanto una vera e propria filiera economica, stabilimenti produttivi culturali non delocalizzabili che generano un valore sociale ed un’economia indissolubilmente legata al territorio su cui insistono, alimentando diversi settori produttivi: restauro, cultura, agricoltura, turismo, eventi. Gli archivi e le biblioteche storici privati, con le loro carte, libri e manoscritti, rappresentano la testimonianza tangibile di come le dimore storiche siano un elemento fondamentale e imprescindibile del patrimonio culturale del nostro Paese, grazie anche alla loro presenza capillare e costante in ogni città, comune e borgo d’Italia di cui non solo ne rappresentano la storia, ma possono, e devono essere, perni dello sviluppo sostenibile dei territori che rappresentano, il loro futuro”.

Per informazioni e prenotazioni delle visite alle dimore prescelte consultare il sito

www.associazionedimorestoricheitaliane.it/carte-in-dimora-2022/

La chiusura delle prenotazioni per tutta Italia è prevista per venerdì 7 alle ore 16:00.

Materiale fotografico e video è disponibile per le redazioni. Per qualsiasi informazione è possibile contattare l’ufficio stampa di ADSI ai riferimenti in calce.  

Associazione Nazionale Dimore Storiche 

L’Associazione Dimore Storiche italiane, Ente morale riconosciuto senza fini di lucro, è l’associazione che riunisce i titolari di dimore storiche presenti in tutta Italia. Nata nel 1977, l’Associazione conta attualmente circa 4500 soci e rappresenta una componente significativa del patrimonio storico e artistico del nostro Paese. L’Associazione promuove attività di sensibilizzazione per favorire la conservazione, la valorizzazione e la gestione delle dimore storiche, affinché tali immobili, di valore storico-artistico e di interesse per la collettività, possano essere tutelati e tramandati alle generazioni future nelle condizioni migliori. Questo impegno è rivolto in tre direzioni: verso i soci stessi, proprietari dei beni; verso le Istituzioni centrali e territoriali, competenti sui diversi aspetti della conservazione; verso la pubblica opinione, interessata alla tutela e valorizzazione del patrimonio culturale del Paese.

Di seguito l’elenco – in costante aggiornamento – degli archivi storici privati divisi per regione e per provincia che apriranno al pubblico l’8 ottobre.

ABRUZZO 

Provincia de L’AQUILA

  • Archivio Ciarrocca, Palazzo Cappa Cappelli

CALABRIA

Provincia di COSENZA

  • Museo della Liquirizia “Giorgio Amarelli” presso Palazzo Amarelli, Rossano

Provincia di VIBO VALENTIA

  • Palazzo Murmura (Casa Museo Antonino e Maria Murmura), Vibo Valentia

CAMPANIA 

Provincia di CASERTA

  • Palazzo Lanza, Capua
  • Palazzo Transo, Sessa Aurunca Provincia di NAPOLI
  • Astapiana Villa Giusso, Vico Equense
  • Augustissima Compagnia della Disciplina della Santa Croce, Napoli Provincia di SALERNO
  • Domus Laeta, Giungano

EMILIA-ROMAGNA

Provincia di BOLOGNA

  • Museo della Rocca di Dozza, Dozza Provincia di FORLÌ – CESENA
  • Palazzo Frantini, Tredozio
  • Casa Moretti presso Legnaia di Casa Moretti, Cesenatico
  • Biblioteca Musicalia – ANMI, Loc. Lizzano – Cesena Provincia di RIMINI
  • Casa Studio Giulio Turci, Santarcangelo di Romagna

FRIULI-VENEZIA GIULIA 

Provincia di TRIESTE

  • Studio Psacaropulo, Trieste

Provincia di UDINE

  • Villa de Claricini Dornpacher, Bottenicco, Moimacco
  • Palazzo de Gleria a Povolaro di Comeglians, Comeglians
  • Casa Asquini, Fagagna
  • La Brunelde – Casaforte d’Arcano, Fagagna
  • Palazzo di Prampero, Udine

LAZIO 

Provincia di RIETI

  • Castello Pinci, Castel San Pietro Sabino, Poggio Mirteto Provincia di ROMA
  • Palazzo Patrizi, Roma
  • Palazzo Caetani presso Fondazione Camillo Caetani, Roma

LIGURIA

Provincia di LA SPEZIA

 

  • Palazzo Paganini, Carro

MARCHE 

Provincia di MACERATA

  • Casa Museo Pio VIII Castiglioni presso Palazzo Castiglioni, Cingoli

PIEMONTE

Provincia di ALESSANDRIA

  • Castello di Piovera, Piovera
  • Tenuta La Marchesa, Novi Ligure

Provincia di BIELLA

  • Fondazione Piacenza presso Villa Piacenza, Pollone
  • Centro Studi Generazioni e Luoghi presso Palazzo La Marmora, Biella
  • Fondazione Sella, Biella

Provincia di TORINO

  • Casa Lajolo, Piossasco
  • Castello di Pralormo, Pralormo

PUGLIA 

 Provincia di LECCE

  • Palazzo Leone de Castris presso Museo del Vino Piero e Salvatore Leone de Castris, Salice Salentino

SARDEGNA

Provincia del SUD SARDEGNA

  • Castello Giudicale di Sanluri, Salnuri
  • Società Mineraria Sarda, Iglesias

SICILIA

Provincia di CALTANISSETTA

 

  • Palazzo ex Poste Centrali, Caltanissetta Provincia di CATANIA
  • Palazzo degli Iris, Acireale Provincia di PALERMO
  • Palazzo Lanza Tomasi, Palermo Provincia di RAGUSA
  • Villa Spaccaforno, Modica

TOSCANA 

Provincia di FIRENZE

  • Casa della Memoria Garibaldi presso Villa Tinti Fabiani, Castelfiorentino (FI)
  • Archivio Bini Smaghi Bellarmini, San Casciano VP
  • Archivio Storico della congregazione dei Buonomini S.Martino, Firenze
  • Capponi alle Rovinate, Firenze
  • Archivio Corsini, San Casciano VP
  • Archivio e Biblioteca della Scuola di Musica di Fiesole Fondazione onlus, Fiesole
  • Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi, Firenze
  • Archivio Foto Locchi, Firenze
  • Archivio Storico Giunti, Firenze
  • Archivio Guicciardini, Firenze
  • Archivio Giovanni Michelucci, Firenze
  • Archivio Niccolini di Camugliano, Firenze
  • Archivio Pucci, Firenze
  • Archivio Giovanni Spadolini, Firenze
  • Archivio storico dell’Accademia degli Immobili presso il Teatro della Pergola di Firenze, Firenze
  • Archivio storico del Maggio Fiorentino, Firenze
  • Archivio di Tempo Reale, Firenze
  • Archivio Capitolare della Basilica di San Lorenzo, Firenze
  • Archivio Salvatore Ferragamo, Sesto Fiorentino
  • Archivio del Conservatorio Cherubini, Firenze
  • Archivio Storico di San Niccolò del Ceppo, Firenze
  • Le carte dell’Archivio degli Amici della Musica Firenze, Firenze
  • Archivio Ginori Lisci, Firenze Provincia di GROSSETO
  • La Ferriera, Capalbio Provincia di LIVORNO
  • Archivio Storico Filarmonica Mascagni di Cecina, Cecina

Provincia di LUCCA

  • Puccini Museum Casa natale, Lucca
  • Archivio storico Orlando SMI (SOLO pomeriggio dalle 30 alle 17.30), Fornaci di Barga, Barga
  • Archivio Puccini, Torre del Lago, Viareggio

Provincia di MASSA CARRARA

  • Archivio Storico di Bagnone, Bagnone
  • Archivio domestico dei Malaspina di Mulazzo, Mulazzo
  • Archivio del Seminario Vescovile di Pontremoli, Pontremoli Provincia di PISA
  • Museo Casa Carducci (Archivio Storico Comunale di S. Maria a Monte), Santa Maria del Monte
  • Archivio Ruschi, Calci
  • Archivio Salviati e archivio Storico Scuola Normale Superiore, Pisa
  • Archivio Torrigiani Guadagni Del Nero Malaspina, Pontedera
  • Archivio Vaccà Berlinghieri, Palaia
  • Archivio Majnoni Baldovinetti Tolomei, Marti Provincia di PISTOIA
  • Archivio Casa Museo Sigfrido Bartolini, Pistoia

Provincia di PRATO

  • Museo della Badia di Vaiano presso Casa Agnolo Firenzuola, Vaiano Provincia di SIENA
  • Archivio dell’Accademia Musicale Chigiana, Siena
  • Archivio Mazzei, Castellina in Chianti
  • Archivio Bianciardi, Castellina in Chianti

UMBRIA

Provincia di PERUGIA

 

  • Villa Oddi Baglioni Montecastelli, Umbertide
  • Palazzo Pandolfi Elmi, Foligno
  • Palazzo Sorbello – Fondazione Ranieri di Sorbello, Perugia
  • Villa San Martinello, Perugia Provincia di TERNI
  • Castello di Montoro, Narni

VENETO 

Provincia di PADOVA

  • Villa San Bonifacio presso Palazzo Giusti del Giardino – Lanfranchi, Padova

Provincia di VICENZA

  • Palazzo da Schio, Schio
  • Villa Zileri Motterle, Monteviale
  • Castello di Thiene, Thiene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube