Il popolo di Lula scende in piazza, Bolsonaro anticipa il rientro

Mondo

Di

Decine di migliaia di sostenitori del nuovo presidente manifestano in risposta all’assalto ai palazzi delle istituzioni sferrato domenica dai bolsonaristi. Arrestate 1.500 persone che avevano partecipato ai tumulti. L’ex capo di Stato, ricoverato in Florida per dolori addominali, condanna i disordini
© Tiago Queiroz/ Agencia Estado via AFP – Manifestazione pro Lula a San Paolo

 

AGI – Decine di migliaia di persone in Brasile hanno partecipato a manifestazioni a favore della democrazia, in risposta all’assalto al Congresso da parte dei sostenitori dell’ex presidente Jair Bolsonaro che, dopo aver condannato i disordini, ha anticipato il ritorno dalla Florida, dove è ricoverato per dolori addominali.

Nella più grande città del Paese, San Paolo, la folla ha gridato che Bolsonaro dovrebbe essere arrestato, secondo quanto riporta la Bbc. Molti sono scesi in strada vestiti di rosso, i colori del Partito dei Lavoratori di Lula; altri sventolavano cartelli con scritto “Niente amnistia per i golpisti” chiedendo che i responsabili fossero puniti.

Circa 1.500 persone sono state fermate durante i disordini di domenica nella capitale Brasilia, una settimana dopo che il presidente Luiz Inacio Lula da Silva ha prestato giuramento. Lunedì sera, Lula ha visitato gli edifici danneggiati del Congresso, del palazzo presidenziale e della Corte Suprema insieme ai governatori del Paese, condannando gli “atti terroristici” e giurando di punire i colpevoli. Bolsonaro non ha accettato la sconfitta nelle ultime e divisive elezioni in Brasile ed è volato negli Stati Uniti prima del passaggio di consegne il 1 gennaio. Lunedi’ eèstato ricoverato in ospedale in Florida con dolori addominali.

brasile assalto congresso bolsonaro lula
© Cris Faga/ NurPhoto via AFP

Manifestazione pro Lula a San Paolo

Il presidente incontra i governatori

Lula ha incontrato nella capitale 23 governatori su 27 e ha affermato: “Non lasceremo che la democrazia ci sfugga di mano”. Il presidente 77enne, che ha assunto il potere per la terza volta una settimana fa dopo aver sconfitto Bolsonaro nelle elezioni presidenziali di ottobre, aveva precedentemente condotto un’insolita dichiarazione congiunta con i capi del Senato, della Camera dei deputati e della Corte suprema federale. I vertici dei tre poteri dello Stato hanno serrato i ranghi contro gli “atti di terrorismo” di domenica, quando migliaia di sostenitori dell’ex presidente di estrema destra Bolsonaro invasero per quasi quattro ore le sedi di Presidenza, Congresso e Corte Suprema chiedendo un intervento militare per rimuovere Lula dal potere, mentre Lula era in visita in un comune di San Paolo colpito da un’alluvione.

Il rammarico di Bolsonaro

Bolsonaro si è rammaricato dei disordini di domenica a Brasilia, definendoli “eventi spiacevoli”, e ha annunciato di voler anticipare il suo ritorno dagli Stati Uniti.

“Non ho avuto giorni tranquilli. Prima c’è stato questo spiacevole episodio di domenica in Brasile e poi il mio ricovero in ospedale”, ha raccontato alla Cnn Brasile. “Sono venuto negli Stati Uniti per restare fino alla fine del mese di gennaio, ma intendo anticipare il mio ritorno”, ha aggiunto. L’ex capo di Stato, ricoverato in Florida, ha detto di “stare bene” e che dovrebbe essere dimesso nei prossimi giorni.

L’ex Presidente brasiliano ha spiegato di essere sotto osservazione in un ospedale di Orlando per una “aderenza addominale” a seguito degli interventi chirurgici a cui è stato sottoposto dopo l’attacco subito durante la campagna elettorale del 2018. “Dopo la coltellata subita a Juiz de Fora, mi sono sottoposto a cinque interventi chirurgici. Dall’ultimo, due volte, ho avuto aderenze che mi hanno portato ad altre procedure mediche”, ha scritto Bolsonaro sui suoi canali social, pubblicando una sua fotografia su un letto d’ospedale. Per lo stesso motivo, ha spiegato il presidente, “si è presentata una nuova aderenza”.

“Grazie per le preghiere e i messaggi di pronta guarigione”, ha aggiunto l’ex presidente nel suo messaggio. Nella foto si vede Bolsonaro con flebo in entrambe le braccia. La moglie dell’ex presidente, Michelle Bolsonaro, aveva già spiegato sui social che il marito era “sotto osservazione” in un ospedale degli Stati Uniti per un “malessere addominale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube