Polizia di Stato e l’Associazione Meter siglano l’accordo per tutela dei  minori e abusi online

Attualità & Cronaca

Di

 E’ stato siglato oggi a Roma l’accordo tra Polizia di Stato e l’Associazione Meter ETS volto alla realizzazione di iniziative congiunte in materia di promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nell’ambito della tutela dei minori da ogni forma di violenza e abuso online.
La convenzione, firmata dal Prefetto Lamberto GIANNINI, Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza e per l’Associazione Meter ETS dal Presidente Don Fortunato Di Noto, è volta proseguire e potenziare le proficue attività di collaborazione già intercorse tra il Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza – Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato e l’organizzazione non governativa Associazione Meter finalizzate anche all’identificazione delle vittime dei reati afferenti alla pedopornografia.
Per la Polizia di Stato tale compito viene assicurato dal Centro Nazionale per il Contrasto della Pedopornografia Online (C.N.C.P.O.) del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni che da anni si occupa di raccogliere tutte le segnalazioni, provenienti anche dagli organi di polizia stranieri e da soggetti pubblici e privati impegnati nella lotta alla pornografia minorile, monitorando i siti che diffondono materiale concernente lo sfruttamento sessuale dei minori attraverso la rete internet.
L’accordo sottoscritto intende disciplinare le attività e i progetti svolti in collaborazione tra le Parti e la realizzazione di iniziative congiunte in materia di promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nell’ambito della tutela dei minori da ogni forma di violenza e abuso online e concordano sulla necessità di azioni sinergiche per promuovere l’educazione di minori e famiglie a un uso consapevole della rete e per garantire la messa in campo di misure di prevenzione e protezione, oltre che di sostegno integrato e prolungato alle vittime, tenuto conto del ruolo dell’ambiente virtuale, quale dimensione concreta e importante della vita di bambini e adolescenti, la necessità di rinnovare gli sforzi congiunti per il contrasto dello sfruttamento sessuale dei minori online e di ogni altra forma di aggressione online.
Soddisfatto don Fortunato Di Noto, fondatore e presidente Meter Ets, per il quale: “Si rinnova un rapporto di collaborazione che conferma la serietà e la qualità del nostro impegno a difesa dei piccoli e deboli. Dopo 15 anni – prosegue il sacerdote siciliano – insieme, questo rinnovo è l’occasione per fare il punto su questa collaborazione e ripartire di slancio a difesa di tutti i bambini”, conclude il sacerdote.
Alla firma della convenzione era altresì presente il Dott. Antonio BORRELLI, Dirigente Generale di Pubblica Sicurezza, Direttore dell’istituenda Direzione centrale per la sicurezza cibernetica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube