Ex militare armato asserragliato in casa in Friuli

Attualità & Cronaca

Di

Le negoziazioni sono in corso. L’uomo aveva dato segni di squilibrio mentale e i carabinieri sarebbero intervenuti per notificargli un divieto di detenzione di armi

AGI – Dopo oltre otto ore si trova ancora asserragliato nella sua abitazione di Cordovado, in provincia di Pordenone, il cinquantacinquenne ex ufficiale di complemento circondato dai Carabinieri. Alla gente della zona è stato consigliato di non muoversi. Lo stabile è stato fatto evacuare. Le negoziazioni sono ancora in corso.

Sembra che questo suo atteggiamento sia dovuto al fatto che i carabinieri gli stessero notificando un provvedimento, emesso dalla Questura, di divieto di detenzione di armi e quindi con il ritiro di quelle che aveva in casa, per lo più fucili per uso sportivo. Una decisione questa determinata dal fatto che l’uomo aveva dato segni di squilibrio mentale recentemente, tanto che i vicini di casa avevano presentato diversi esposti nei suoi confronti.

Da quanto si è appreso, l’uomo, ricevuta la notifica per il sequestro delle armi, ha postato sui social minacce, anche autolesionistiche, se si fosse proceduto con il sequestro. La vicenda è seguita dal Questore di Pordenone Luca Carocci.

L’ex militare sarebbe armato, ma non è chiaro se con un’arma a salve oppure vera e propria. Presenti anche un’ambulanza, i vigili del fuoco e la protezione civile. Sono state evacuate anche le attività commerciali che si trovano nel centro del paese, accanto alla palazzina dove vive l’uomo.

Foto © PAOLO MANZO / NURPHOTO  – carabinieri (Afp)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube