FOTO | VIDEO | Manifestazione Pd a Roma, Schlein: “Basta con la guerra ai poveri”

Politica

Di

Conte: “Confermiamo dialogo con i dem. Attesi 175 pullman, 7 treni speciali, 150 volontari e volontarie mobilitati

ROMA – Presenza numerosa in Piazza del Popolo a Roma di militanti e cittadini per la manifestazione Pd, ‘Un futuro più giusto’.  Secondo i dati forniti dal Nazareno ci sarebbero circa 50mila persone, quando ancora molte altre stanno arrivando con treni e pullman.

L’iniziativa mette al centro i temi di più stretta attualità, dalla manovra, al premierato e autonomia, fino, in particolar modo, ai conflitti in Ucraina e Medi Oriente.

BAGNO DI FOLLA PER SCHLEIN

Applausi scroscianti per Elly Schlein al suo arrivo. La segretaria dem si è concessa un breve bagno di folla prima di raggiungere il palco. “Piazza del Popolo è meravigliosa, guardate che partecipazione” le sue parole mentre con difficoltà cercava di raggiungere le transenne. Parole non casuali dal momento che piazza del Popolo si è veramente riempita di bandiere Pd e della Pace. Ad aprire il comizio, il padrone di casa, Roberto Gualtieri. “Grazie alla nostra segretaria per aver scelto Roma per questa bellissima manifestazione”, ha detto il sindaco.

GUALTIERI: PARTITO È UNITO, CARICATI DA BELLA PIAZZA

“Il Pd è unito. L’avversario è la destra. Le europee sono un test per la riscossa dell’Europa e del Paese ma con questa piazza ci arriviamo belli carichi. Uniti si vince”. Lo dice il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri durante la manifestazione dem a Piazza del Popolo.

SCHLEIN: MELONI VUOLE COMANDARE, IN ITALIA GIÀ SUCCESSO E ANDÒ MALE

“Per coprire una manovra che colpisce gli italiani la Meloni lancia un fumogeno, un arma di distrazione di massa. Oggi è il Parlamento a decidere il governo, con questa riforma domani sarà una sola persona. Giù le mani inoltre dal presidente della Repubblica. Meloni non vuole governare vuole comandare. La destra ha sempre voluto smantellare la Repubblica con un uomo solo al comando, ma su questo l’Italia ha già dato e non è andata bene”.

manifestazione-pd-roma

SCHLEIN: DESTRA SEMPRE LA STESSA, BASTA CON GOVERNO CHE FA GUERRA A POVERI

“Vogliamo dire una cosa tutti insieme. Basta con questo governo Meloni che fa la guerra ai poveri. Possono dire quello che vogliono ma la destra è sempre la stessa. Quella che dà di più a chi ha già tanto e toglie a chi ha bisogno”, dichiara Schlein dal palco di Piazza del Popolo.  “Questa piazza è un messaggio chiaro a chi governa il Paese. Abbiamo bisogno di tornare in piazza dove sentire il nostro comune senso di appartenenza”, aggiunge.

SCHLEIN: COLPITI DALLA CAPACITÀ DEL GOVERNO DI PUNIRE TUTTE LE GENERAZIONI

“Un anno di governo Meloni non ha prodotto nessun risultato per il paese. Un anno di bandierine e propaganda. Quando abbiamo visto la manovra ci ha colpito la capacità di punite tutte le generazioni”.

SCHLEIN: DICONO COPERTA CORTA MA METTONO 12 MLD SU PONTE STRETTO

“Dicono che la coperta è corta ma loro alla coperta hanno dato fuoco. Non abbiamo chiesto noi di mettere 12 miliardi sul progetto sbagliato del ponte sullo Stretto di Salvini”.

SCHLEIN: ERRORE ACCORDI CON LIBIA E NO CAMBIO BOSSI-FINI QUANDO ERAVAMO AL GOVERNO

“Non cambiare la Bossi-Fini quando stavamo al governo è stata un errore così come finanziare la guardia costiera libica. Siamo qui per rimediare a questi errori”.

SCHLEIN: PREMIER DONNA? INUTILE SE NON FA NULLA PER CAMBIARE LORO CONDIZIONE

“Non ce ne facciamo niente di una premer donna che non fa nulla per cambiare la condizione di tutte le altre donne di questo Paese. Lotteremo per difendere la 194 e la sua piena attuazione”.

SCHLEIN: CHI GOVERNA HA AFFOSSATO CON APPLAUSO LEGGE CONTRO TRANSFOBIA

“Non dimentichiamo che chi governa il Paese sono coloro che hanno affossato una legge contro l’odio e la transfobia. Noi continueremo a batterci”.

SCHLEIN: SENZA NOI NON ALTERNATIVA A DESTRE, SÌ DIALOGO CON OPPOSIZIONI

“Noi siamo la prima forza di opposizione. Senza il Pd non si può costruire un’alternativa alle destre, ma siamo qui per costruire un dialogo su formule concrete. Fatemi dire, però, che questo è l’unico partito che prende la forma di chi lo abita e non di chi lo guida, le divisioni sono sane, sono segno di un partito plurale”.

CONTE ARRIVA A PIAZZA POPOLO, ABBRACCIO CON SCHLEIN

Il presidente M5s Giuseppe Conte è arrivato alla manifestazione Pd a Piazza del Popolo. Conte, accompagnato dal capogruppo alla Camera, Francesco Silvestri, e da Roberto Fico, è stato accolto da un abbraccio della segretaria dem Elly Schlein. “Un grandissimo applauso alle altre forze politiche dell’opposizione che sono venute a trovarci”, ha detto la segretaria dem.

CONTE: QUI PER CONFERMARE DIALOGO, LAVOREREMO PER CONTRASTARE AZIONE GOVERNO

“Io sono per il campo giusto non per il campo largo. Siamo oggi qui per confermare il dialogo che abbiamo già avviato con il Pd. Siamo due forze politiche ciascuna con la propria autonomia, quindi il dialogo serve a convergere sulle posizioni ma anche a segnare, qualche volta, qualche differenza“, dice Conte in piazza del Popolo a Roma. “E siamo qui- aggiunge-anche per confermare tutto il nostro forte dissenso e tutte le azioni di contrasto contro le politiche di questo governo. A partire dalla manovra economica che è assolutamente inadeguata, è una sciagura per il Paese. Questa è anche un’occasione per ribadire come con il Pd e le altre forze di opposizione disponibili lavoreremo per contrastare l’azione e le politiche sbagliate di questo governo”.

FRATOIANNI: IN PIAZZA PER COSTRUIRE ALTERNATIVA A PESSIMA DESTRA

Oggi siamo qui in questa piazza per ribadire che ogni volta che c’è un’occasione per una convergenza va praticata, va costruita, che non vuol dire rimuovere le differenze che ci sono, ma significa che ognuno deve farsi carico della sua parte di responsabilità per costruire un’alternativa in questo Paese”. Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni parlamentare dell’Alleanza Verdi Sinistra, parlando con i cronisti giungendo insieme al leader di dei Verdi Angelo Bonelli in piazza del Popolo. “Per un’alternativa credibile – prosegue il leader di SI – di fronte ad una pessima destra occorre un salto di qualità delle opposizioni. Abbiamo accettato questo invito in piazza del Popolo proprio nel segno – conclude Fratoianni – di questa convergenza possibile e necessaria”.

BONACCINI: APPLAUSO A DIRIGENTI PER AVER RIPORTATO PARTITO IN PIAZZA

“A tutto il gruppo dirigente va fatto un grande applauso per aver scelto di tornare in piazza. Una grande forza popolare non può stare rinchiusa ma deve stare fuori, tra la gente”. Lo dice il presidente dem, Stefano Bonaccini dal palco di piazza del Popolo.

BONELLI: QUI IN PIAZZA PERCHÉ NECESSARIO CONTRASTARE DESTRA

“Siamo qui perché tra tutta l’opposizione bisogna cercare delle convergenze politiche e programmatiche. Ma anche per impedire che la destra limiti il Parlamento e diminuisca i poteri del Presidente della Repubblica, è un fatto che non possiamo tollerare, una svolta autoritaria”. Così il deputato Angelo Bonelli dalla piazza del PD a Roma, che prosegue: “Siamo qui anche perché oggi di fronte al carovita e l’inflazione che causano l’aumento della crisi sociale bisogna trovare un minimo comun denominatore tra le opposizioni per dare una risposta ed evitare gli errori del passato che hanno consegnato il governo a una destra che sta mettendo in ginocchio il paese”. “Ma siamo qui anche perché è necessario parlare di pace. Quella pace che oggi è fortemente compromessa dai conflitti del mondo, e siamo qui oggi per ricordare che è necessario che anche l’Italia chieda con forza una tregua umanitaria a Gaza”, conclude.

‘BELLA CIAO’ CHIUDE LA MANIFESTAZIONE A ROMA, IN 50MILA PER SCHLEIN 

Con le note di ‘Bella Ciao’ si è chiusa la manifestazione dem ‘Per un Futuro più giusto’ a Piazza del Popolo di Roma. Dopo un intervento di circa un’ora, la segreteria Elly Schlein ha salutato i circa 50mila presenti (fonti Pd) attorniata dai ragazzi Giovani democratici. Schlein, ha spaziato su vari temi, dalla manovra, al salario minimo, dall’uguaglianza di genere, al premierato, dai tagli alla sanità al diritto alla studio fino al conflitto in Medi Oriente (unica ad averne fatto menzione tra tutti gli interventi dal palco). Tutti temi trattati con un unico comune denominatore, la critica senza sconti a governo, premier Meloni e destre. fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube