Carcere Velletri: detenuti senza acqua calda e riscaldamento.

Attualità & Cronaca

Di

Detenuti costretti in cella senza acqua calda e senza riscaldamento.
È quanto sta succedendo da almeno tre giorni nella struttura di Velletri .
Lo rilevano diverse dichiarazioni raccolte dai parenti dei reclusi :”Mio marito sta scontando una pena per reati che ha commesso ma non ha ucciso nessuno per stare al freddo . Che le istituzioni si sveglino dal letargo ‘, racconta una donna . del carcere.
Da quanto emerge non hanno l’acqua calda e riscaldamento .
Si parla poi di altre problematiche come finestre che non si chiudono, scarichi che non funzionano e rubinetti che perdono enormi quantità di acqua. In più in tutti gli ambienti comuni, corridoi, sarebbero presenti termosifoni che non funzionano.
Bisogna verificare quindi se gli ambienti di vita non pregiudichino la loro salute e se il disagio non rischi di innescare fenomeni di instabilità psicologica.

Una situazione insostenibile che fa riflettere su questa cecità da parte degli organi competenti .mani”.
“Tra di loro vi sono anche persone anziane e con patologie croniche”. Questo articolo viene scritto dal nostro giornale per informare il ministero e le autorità affinché si ponga velocemente rimedio a tale situazione.

Non si continui a “indugiare e perdere tempo non procedendo all’individuazione per i diritti dei detenuti. nel frattempo il garante dei detenuti cosa fa di fronte a questa situazione? Ci aspettiamo una risposta fattiva.

16 Replies to “Carcere Velletri: detenuti senza acqua calda e riscaldamento.”

  1. Luigi.mazza@libero.it ha detto:

    Anche chi ha sbagliato ha diritto di vivere con dignità

  2. luigi ha detto:

    Anche chi ha sbagliato ha diritto di vivere con dignità

  3. Fabrizio ha detto:

    ARTICOLO MOLTO ESAURIENTE

  4. Donatella ha detto:

    Complimenti, articolo molto interessante e scritto bene

  5. Donatella ha detto:

    Complimenti, articolo scritto bene

  6. Donatella ha detto:

    articolo scritto bene, complimenti

  7. Roberto Casciotti ha detto:

    Carceri , scuole, ospedali e uffici senza riscaldamenti ,può succedere che ci siano dei guasti,ma per via della nostra lenta burocrazia gli interventi risultano molto lenti

  8. Alessandro ha detto:

    Purtroppo si sta perdendo il rispetto per la sacralità della vita umana. Speriamo nel miracolo.

  9. Assia ha detto:

    Articolo molto interessante complimenti

  10. Assia ha detto:

    Articolo molto interessante

  11. Assia ha detto:

    Articolo molto interessante.

  12. GENNARO (RHINO) MEROLA ha detto:

    Anche se una persona ha fatto degli errori nella vita non significa che debbano venire a mancare le cose di prima necessità ed igiene.
    Le istituzioni ed i sindacati facciano il loro dovere..LA DIGNITÀ UMANA È SACRA!!!..ai detenuti ed alle loro famiglie và tutta la mia solidarietà e quella di tutte le decine di migliaia di follower dei miei profili e delle mie pagine. DIGNITÀ! DIGNITÀ! DIGNITÀ! Rhino Merola.

  13. Anche se una persona ha fatto degli errori nella vita non significa che debbano venire a mancare le cose di prima necessità ed igiene..LA DIGNITÀ UMANA È SACRA!!!..le istituzioni e i sindacati facciano il loro dovere!!!..a tutti i detenuti ed alle loro famiglie và tutta la mia solidarietà e quella di tutte le decine di migliaia di follower dei miei profili e delle mie pagine. DIGNITÀ! DIGNITÀ! DIGNITÀ! Rhino Merola.

  14. Debby ha detto:

    Lo trovo estremamente ingiusto.Quello che pagano per la detenzione è la pena ,ma anche loro sono esseri umani ed hanno i loro diritti Sacri ,è assurdo quanto leggo non è giusto.

  15. Debby ha detto:

    Lo trovo estremamente ingiusto.Quello che pagano per la detenzione è la pena ,ma anche loro sono esseri umani ed hanno i loro diritti Sacri.

  16. Carlo ha detto:

    Sicuramente avranno sbagliato a delinquere ma, comunque sono esseri umani e come tali va no trattati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube