Argento europeo per Martinenghi e azzurre della 4×50 mista

Italpress news

Di

OTOPENI (ROMANIA) (ITALPRESS) – Un oro, 6 argenti e 1 bronzo. E’ questo il bottino dell’Italnuoto al termine della terza giornata di finali dei 22esimi Europei di nuoto in vasca corta in svolgimento all’Aquatics Complex di Otopeni, in Romania. A far sorridere la spedizione azzurra sono i due podi conquistati proprio nelle ultime due gare del giovedì. Nicolò Martinenghi si aggiudica la medaglia d’argento nei 100 rana maschili con il tempo di 56″57; oro e bronzo per gli olandesi Arno Kamminga (56″52) e Caspar Corbeau (56″66). Quinta posizione per l’altro azzurro Simone Cerasuolo (56″89). Sorride anche la staffetta femminile azzurra 4×50 mista. Costanza Cocconcelli, Benedetta Pilato, Silvia Di Pietro e Jasmine Nocentini centrano la seconda posizione che vale l’argento in 1’43″97, nuovo record italiano; oro per la Svezia (1’43″26), bronzo per la Gran Bretagna (1’44″67). Azzurri giù dal podio nella finale dei 50 sl maschili. Alessandro Miressi si piazza quarto in 20″90 (suo nuovo personale), Lorenzo Zazzeri quinto in 20″91; titolo continentale per il britannico Benjamin, che in 20″18 ritocca il record europeo, mentre il francese Florent Manaudou e l’ungherese Szebasztian Szabo si dividono l’argento in 20″74. Quarta anche Margherita Panziera nei 200 dorso femminili: la veneta finisce ai piedi del podio con il tempo di 2’04″35. Doppietta britannica con l’oro di Medi Harris (2’02″45) e l’argento di Katie Shanahan (2’03″22); bronzo per la francese Pauline Mahieu (2’03″90). Alessia Polieri chiude in settima piazza la finale dei 200 farfalla femminili, cedendo alla stanchezza nelle bracciate conclusive per toccare in 2’08″91. Oro per la tedesca Angelina Kohler (2’03″30), argento per la danese Helena Rosendahl Bach (2’03″86), bronzo per la bosniaca Lana Pudar (2’04″55). Thomas Ceccon squalificato nella prima semifinale dei 200 misti maschili, lo vendica nella seconda Alberto Razzetti, che timbra il secondo crono complessivo delle due batterie (1’53″31), alle spalle del solo britannico Duncan Scott (1’51″90). Finale nei 100 farfalla donne per Sofia Morini (52″57) e Chiara Tarantino (52″96), rispettivamente quinta e ottava in batteria; miglior crono d’accesso per la britannica Anna Hopkin (51″70). Costanza Cocconcelli è solo settima nella finale dei 100 misti femminili. L’azzurra tocca in 59″40, lontana dalle migliori; doppietta francese con l’oro di Charlotte Bonnet (57″47) e l’argento di Beryl Gastaldello (57″67), bronzo per la svedese Louise Hansson (58″33). Alberto Razzetti si qualifica per la finale dei 200 farfalla maschili con il secondo crono complessivo delle semifinali (1’52″25); solo lo svizzero Noe Ponti fa meglio (1’51″79), 12esimo ed eliminato Christian Ferraro (1’55″15). Francesca Fangio centra la finale dei 200 rana femminili con il quarto crono delle semifinali (2’19″78); 12esima ed eliminata Martina Carraro (2’33″70). Domina l’olandese Tes Schouten (2’16″98). L’oro nei 1500 sl maschili va al collo dell’irlandese Daniel Wiffen (14’09″11), argento al francese David Aubry (14’21″78) e bronzo all’ucraino Mykhailo Romanchuk (14’22″18). Niente finale nei 50 dorso femminili, infine, sempre per Costanza Cocconcelli, che non va oltre il decimo crono complessivo delle due semifinali (26″94); comanda la svedese Louise Hansson (26″23).– foto LivePhotoSport –(ITALPRESS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube