Guido Tosi: un volontario di guerra coraggioso e valoroso

Arte, Cultura & Società

Di

Ruolo di volontario di guerra

Guido Tosi è stato un volontario di guerra che ha partecipato alla prima guerra mondiale. Si è arruolato nel 1911, all’età di ventotto anni, per prendere parte alla guerra italo-turca. Due anni dopo, allo scoppio della prima guerra mondiale, è stato inquadrato nel 54° reggimento della brigata “Umbria” col grado di capitano.

Data, luogo e contesto generale di nascita

Guido Tosi è nato a Firenze il 30 ottobre 1883. La sua famiglia era di origini altolocate: il padre, Giuseppe, era colonnello del Corpo di commissariato.

Famiglia d’origine

Guido Tosi è nato in una famiglia di origini altolocate. Il padre, Giuseppe, era colonnello del Corpo di commissariato. La madre, Eleonora Pesenti, era casalinga.

Studi e formazione

Guido Tosi ha frequentato le scuole elementari e medie a Firenze. Successivamente si è iscritto all’Accademia militare di Modena, dove ha conseguito la laurea in scienze militari.

Titoli e benemerenze

Guido Tosi ha ricevuto due medaglie al valor militare:

  • Medaglia di bronzo al valor militare per la sua attività durante la guerra italo-turca.
  • Medaglia d’argento al valor militare per il suo coraggio e la sua determinazione durante la battaglia di Val Popena.

Servizio militare in pace e/o in guerra

Guido Tosi ha prestato servizio militare in pace per alcuni anni prima di partecipare alla guerra italo-turca. Durante la prima guerra mondiale, è stato inquadrato nel 54° reggimento della brigata “Umbria” col grado di capitano.

Famiglia propria: moglie e figli

Guido Tosi non era sposato e non aveva figli.

Attività professionale

Guido Tosi era un ufficiale di carriera. Al momento della sua morte, era capitano del 54° reggimento della brigata “Umbria”.

Attività extraprofessionale

Guido Tosi era un appassionato di sport, in particolare di ciclismo e di calcio.

Ulteriori attività non professionali o extraprofessionali

Guido Tosi era un uomo di fede. Era un cattolico praticante e frequentava regolarmente la chiesa.

Convinzioni politiche e religiose

Guido Tosi era un patriota italiano. Era convinto della necessità di difendere la patria dalla minaccia austriaca. Era anche un uomo di fede. Era un cattolico praticante e frequentava regolarmente la chiesa.

Data, luogo e contesto generale di morte

Guido Tosi è morto il 13 agosto 1915, durante la battaglia di Val Popena. È stato ucciso da un colpo di fucile austriaco mentre si lanciava all’attacco per vendicare la morte del suo comandante, il tenente colonnello Giuseppe Sora.

Eventuali attività culturale, artistica ed opere relative

Guido Tosi non è noto per aver svolto attività culturale, artistica o per aver pubblicato opere.

Conclusioni

Guido Tosi è stato un volontario di guerra coraggioso e valoroso. Ha dato la sua vita per difendere la patria durante la prima guerra mondiale. Il suo esempio è un monito per le future generazioni.

Fonte: Tosi Guido (frontedolomitico.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube