I Pronto soccorso di Bologna come le banche: avranno pulsanti per chiamare le forze dell’ordine

Attualità & Cronaca

Di

In questi anni gli ospedali sono stati spesso al centro delle cronache cittadine per le aggressioni subite dal personale sanitario

BOLOGNA – Un pulsante per avvisare le Sale operative delle Forze dell’ordine in caso di aggressioni al personale, sul modello di quelli che si trovano nelle banche. Questa l’idea discussa oggi in Prefettura a Bologna per aumentare la sicurezza nei Pronto soccorso dell’Ospedale Maggiore e del Sant’Orsola, che in questi anni sono stati spesso al centro delle cronache cittadine per le aggressioni subite dal personale sanitario.

Quello della sicurezza ospedaliera è stato uno dei temi affrontati nella riunione odierna del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, con un focus particolare sui Pronto soccorso e sui reparti psichiatrici del Maggiore, del Sant’Orsola e dell’ospedale di San Giovanni in Persiceto.

Proprio dai reparti psichiatrici, spiega il prefetto Attilio Visconti, è partita la richiesta di studiare delle misure per aumentare la sicurezza del personale, e dopo aver studiato la situazione “abbiamo pensato di installare l’alert tramite pulsante nei Pronto soccorso, mentre nei reparti psichiatrici vorremmo installare delle linee telefoniche“. In quest’ottica, conclude il prefetto, “già in settimana il questore darà disposizione ai suoi uffici tecnici di mettersi in contatto con gli uffici tecnici degli ospedali”, in modo da verificare se le proposte emerse oggi siano praticabili.

Agenzia DIRE www.dire.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube