fbpx

Venti detenuti a lezione di informatica ed elettronica

Attualità & Cronaca

Pubblicato da:

alle ore: 13:06

I laboratori organizzati dall’ente no profit garantiranno attestazioni spendibili nel mondo del lavoro

MILANO –  La Società d’Incoraggiamento d’Arti e Mestieri, SIAM 1838, rinnova il proprio impegno presso la Casa Reclusione di Milano-Bollate e lo fa organizzando due corsi di formazione professionale, rivolti alle persone che si trovano in regime di detenzione.

Un’occasione per imparare un mestiere, conseguire un certificato valido sull’intero territorio europeo e costruirsi un’opportunità di lavoro una volta lasciato il penitenziario milanese.Il primo dei due corsi, quello per apprendere le basi di informatica è già entrato nel vivo, mentre il secondo, in manutenzione degli impianti elettrici, prenderà il via a fine febbraio.

“In 180 anni di attività la SIAM ha avuto un ruolo determinante nella vita professionale e personale di circa cinquecentomila persone – sottolinea il presidente Federico Radice Fossati Confalonieri–. Abbiamo accolto nelle nostre aule donne e uomini, manager, imprenditori, ricercatori e migliaia di operai. Abbiamo da sempre messo la nostra professionalità a disposizione di chi ha bisogno di una seconda opportunità e questo compito acquisisce ancora maggior valore se si inserisce in una Casa di Reclusione modello, quale è Bollate, dove cercheremo di ricreare nuove opportunità di lavoro ma anche e soprattutto rilancio per una nuova vita. Perché il lavoro non è solo uno strumento di formazione professionale, ma un veicolo di vero riscatto sociale”.

Per l’istituto si tratta di una rilevante opportunità, affinché, sempre più, la pena prepari il detenuto per un rientro positivo (e con competenze professionali) nel territorio.

I corsi prevedono classi di dieci studenti e si svolgeranno presso i laboratori allestiti all’interno della struttura penitenziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube