fbpx

Tutelerò i vostri interessi nella Brexit

Print Friendly, PDF & Email

LONDRA – “Cari Connazionali, a pochi giorni dal mio insediamento, desidero farvi giungere il mio più caloroso saluto. Iniziare questa nuova avventura professionale nel Regno Unito è per me e per mia moglie Victoria un ritorno “a casa” – sono le parole dell’Ambasciatore Raffaele Trombetta ai connazionali in GB.

Il mio legame affettivo con la capitale britannica, infatti, parte vent’anni fa, quando fui destinato al Consolato italiano, all’epoca in EatonP lace. Dopo due decenni, ritrovo Londra trasformata in una delle più dinamiche capitali globali del pianeta – capace di coniugare, come poche altre città, innovazione e tradizione – ed in cui si parla sempre di più italiano. Inizio, dunque, il mio mandato con grande entusiasmo e sicuro di poter contare sul sostegno di una vasta e operosa comunità di connazionali, che si distingue per eccellenza e grande capacità di integrarsi nel tessuto sociale ed economico britannico”. A scrivere è il nuovo ambasciatore italiano a Londra, Raffaele Trombetta, che saluta i connazionali dalle pagine de “La notizia”, trimestrale diretto da Salvatore Mancuso.

“Il prioritario obiettivo del mio mandato sarà quello della tutela degli interessi della comunità Italiana, ancor più nell’attuale scenario che vede il Regno Unito avviato verso l’uscita dall’Unione europea. L’ Ambasciata continuerà il suo lavoro,di concerto con i Consolati di Londra ed Edimburgo ed il Ministero degli Affari Esteri a Roma, di supporto per i tanti connazionali presenti nel Paese, il cui numero ha conosciuto una crescita esponenziale nell’ultimo decennio, passando da circa 100,000 nel 2008 a i circa 350.000 iscritti presso l’anagrafe consolare all’inizio di quest’anno.

Sono consapevole che tale accresciuta presenza ha comportato dei disagi nell’erogazione dei servizi consolari, ed in particolare per la prenotazione di un appuntamento per il rilascio di un nuovo passaporto e la registrazione all’AIRE. Voglio assicurare che con l’essenzialesupporto del Ministero, la nostra Ambasciata continuerà ad adoperarsi, con tutti i mezzi a disposizione, per migliorare i servizi attualmente insofferenza.

Sul piano delle relazioni bilaterali con il Regno Unito, il mio mandato coinciderà con un’epoca complessa: quella della Brexit. Vorrei però che diventasse anche un periodo ricco di opportunità, e lavorerò per intensificare ulteriormente in tutti i settori la collaborazione italo-britannica, nel quadro della costruzione di un nuovo e diverso rapporto tra la Gran Bretagna e l’Unione europea.

L’Ambasciata continuerà ad essere uno spazio al servizio di cittadini e imprese, desidero anzi che sia sempre più un punto di riferimento per tutti e un utile ponte per chi guarda con interesse al nostro Paese: la società civile, la comunità finanziaria, il “terzo settore”, il mondo dell’accademia e del sapere. Saremo aperti al dialogo: nell’era di Twitter, Instagram, Flickr, Youtube e Facebook (tutte piattaforme su cui siamo presenti con crescenti numeri di “followers” e dove vi invito a seguirci)ho intenzione di potenziare ulteriormente la nostra comunicazione digitale, continuando al tempo stesso il proficuo dialogo con la stampa “tradizionale”.

Nell’augurare a tutti un felice 2018, ringrazio La Notizia per avermi offerto questa piattaforma per potervi porgere il mio saluto”.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/02/15/tutelero-i-vostri-interessi-nella-brexit
Twitter