Estero

Trump punta sul vertice con Putin, ‘e’ l’Ue il nostro nemico’

E la May svela, ‘mi ha consigliato di far causa a Bruxelles’

Trump si prepara al vertice con Putin, domani a Helsinki, con un attacco all’Europa. ‘E’ l’Ue il nostro nemico, un po’ anche Russia e Cina, che pero’ sono concorrenti’, dice alla Cbs. ‘Una fake news’, liquida la battuta il presidente dell’Ue Tusk. Ma l’idea del presidente Usa sembra confermata da Theresa May che, alla Bbc, ha raccontato che Trump le ha ha consigliato di ‘fare causa all’Ue’ invece di continuare a negoziare per la Brexit.

Al summit di Helsinki Donald Trump non va con aspettative alte: “non verrà niente di negativo, e forse verrà fuori qualcosa di buono”. Alla vigilia dell’atteso bilaterale con Vladimir Putin, il presidente Usa ha riassunto così il suo spirito, in un’intervista rilasciata alla Cbs quando era ancora in Scozia. E le sue parole non sono state troppo diplomatiche, quando ha definito “nemici” l’Ue per il commercio, la Cina “economicamente” e proprio la Russia di Putin “per certi aspetti”: “Ma questo non significa che siano cattivi. Non significa nulla. Significa che sono competitivi”, ha poi aggiunto.Trump e Putin arrivano al faccia a faccia al termine di un fine settimana per entrambi all’insegna dello sport. Il tycoon – arrivato a Helsinki in serata – ha trascorso sabato e domenica, ultimi due giorni della visita nel Regno Unito, giocando a golf nel suo lussuoso resort in Scozia. Putin, invece, ha assistito alla finale dei Mondiali di calcio a Mosca, in cui la Francia è stata incoronata per la seconda volta campione del mondo dopo la vittoria sulla Croazia. Il summit è delicato. Nonostante Trump, prima di partire per il suo tour europeo, avesse detto che l’incontro con Putin sarebbe stato forse “la più facile” delle tappe, sul tavolo ci sono diversi nodi spinosi che dividono Usa e Russia. Dalla Siria all’Ucraina alla Crimea, dall’interferenza di Mosca nelle elezioni presidenziali Usa (cioè il cosiddetto Russiagate) alle sanzioni che Washington ha imposto alla Russia negli ultimi anni. E a pesare è giunta anche venerdì negli Usa l’incriminazione di 12 funzionari russi per il Russiagate, accusati di avere hackerato le e-mail del Partito Democratico prima delle elezioni presidenziali Usa del 2016. “Potrei” chiedere a Putin di estradare i 12, ha detto Trumpnell’intervista alla Cbs, rispondendo alla domanda, “non ci avevo pensato”.Il vertice si terrà nel palazzo presidenziale di Helsinki. A fare gli onori di casa il presidente finlandese, Sauli Niinistö. Prima Trump e Putin si incontreranno da soli, alla presenza soltanto degli interpreti; poi la riunione verrà aperta alle rispettive delegazioni per un pranzo di lavoro. Al termine una conferenza stampa, per la quale non è stato fissato un orario. Helsinki è blindata per l’occasione: migliaia di poliziotti, guardacoste e soccorritori che erano in ferie sono stati richiamati in servizio. E il governo finlandese ha organizzato il ristabilimento dei controlli alle frontiere Schengen. Proteste si sono tenute alla vigilia, con migliaia di persone scese in strada “per i diritti umani”, rispondendo all’appello del collettivo ‘Helsinki Calling’, che raccoglie decine di ong e associazioni. Nuovi cortei sono attesi anche nel giorno del summit, ma di dimensioni più contenute. Il messaggio, però, a Trump e Putin arriverà forte e chiaro in ogni caso. Il quotidiano finlandese più venduto, Helsingin Sanomat, ha comprato gli spazi per 300 manifesti lungo la strada dall’aeroporto di Helsinki fino al centro città, in cui si legge un messaggio rivolto ai due leader: ‘Signor presidente, benvenuto nella terra della stampa libera’. Circa 2mila i giornalisti che copriranno l’evento in Finlandia.

Theresa May, svela in un’intervista alla Bbc il “consiglio” ricevuto dal presidente degli Usa, cioé fare causa alla Ue. “Come? Fare causa?”, le ha chiesto quasi incredulo Andrew Marr, conduttore del piu’ popolare talk-show politico domenicale del Paese. “Mi ha detto che dovrei fare causa e non negoziare”, ha risposto lei impassibile. Una raccomandazione che l’inquilina di Downing Street ha del resto ribadito di non voler seguire.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE