fbpx

Mattera: “A Bari per raggiungere traguardi più prestigiosi”

Print Friendly, PDF & Email

Non è solo il reparto dell’attacco a funzionare nel Bari di Cornacchini ma anche quello difensivo avendo subito appena un gol, peraltro su rigore. Di Cesare, Mattera (nella foto della S.S.C. Bari 1908) e Cacioli – terzini a parte – sono un lusso per la categoria, che regalano sicurezza al reparto ma, in genere, a tutta la squadra.

Mattera è stato uno dei primi tasselli giunti a Bari, lui che ha giocato in serie D ma anche in squadre più blasonate come il Benevento dove è stato promosso in serie B, poi Matera, Casertana.

Ieri in conferenza stampa, il centrale difensivo di Ischia ha spiegato un po’ la sua carriera: “Probabilmente il troppo tempo passato ad Ischia è stato da impedimento per percorrere una carriera diversa, ma non ho particolari rimpianti così come non ho esitato un attimo nell’accettare la proposta Bari, perchè giocare in questa piazza con una solidità economica alle spalle quale è quella della famiglia De Laurentiis, per me è un onore. Non ho ancora pensato a dove potrei arrivare con questa maglia, se in categorie dove mai ho calcato i terreni o altrove, perchè alla mia età la priorità è quella di stare bene fisicamente e valutare di stagione in stagione, ma non alcun dubbio sulla riscossa della società verso categorie più adeguate al suo blasone”.

Lui, Mattera, è un punto fermo per Cornacchini lì dietro in difesa, un assetto che prevede la linea di quattro difensori con due centrali inamovibili e solo in due possono essere schierati, vale a dire due tra Cacioli, Di Cesare e, appunto, Mattera: “Il Mister è colui che deve scegliere e ogni sua decisione va rispettata – ha detto a tal proposito -. Ognuno di noi ha caratteristiche diverse anche se sono del parere che tutti possiamo convivere in campo, forse ci somigliamo un po’ io e Di Cesare, ma credo che entrambi potremmo giocare tranquillamente anche in un modulo tattico “a tre” quantunque  questa alternativa la vedo più proponibile nel corso della gara e non dall’inizio, perchè nello schieramento iniziale occorre collocare gli “under” nei ruoli più congeniali. Ad ogni modo non sono il tipo che fa polemiche, è il  gruppo a contare per raggiungere insieme l’obiettivo prefissato. Del resto per la forza della nostra squadra, poteva essere anche inimmaginabile un avvio così convincente anche se poi occorre sempre essere in grado di tradurre nel terreno di gioco le proprie potenzialità, ma per il valore che esprimiamo, ritengo che avremmo raggiunto anche i playoff in serie C anche se la gara di domenica contro la Turris sarà piena di insidie. La squadra corallina – ha proseguito Mattera – ha avuto un avvio di stagione difficile ma è una squadra di assoluto valore, ed in attacco ha elementi rapidi e tecnicamente molto validi. Sono convinto che la Turris sarà la vera antagonista del nostro campionato, quella che ci sarà più filo da torcere, per questo se riuscissimo a vincere la gara di domenica, scaveremmo un solco che suonerebbe quasi come un colpo di grazia nei loro confronti”.

Niente trasferta per i corallini a Bari: l’Osservatorio ha considerato la gara ad alto rischio ed il Cans (Comitato analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive) ha momentaneamente sospeso la vendita dei biglietti del settore ospiti per i residenti in Campania.

I tifosi del Bari, per contro, potranno contare sull’apporto di un tifoso speciale, Igor Protti, possessore di abbonamento, che assisterà alla gara di domenica, l’ex “Re di Bari che, complice la sosta in serie B (lui è dirigente nel Livorno), dedicherà la giornata intera di domenica ai colori biancorossi.

Massimo Longo

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/10/12/mattera-a-bari-per-raggiungere-traguardi-piu-prestigiosi
Twitter