fbpx

Bilancio Xbrl

Fisco, Giustizia & Previdenza

Prorogato al 21 Aprile il termine di presentazione della domanda di accesso alla rottamazione

Il Consiglio dei Ministri ha approvato la proroga che sposta dal 31 marzo al 21 aprile il termine entro cui i debitori potranno presentare la domanda di rottamazione delle cartelle esattoriali.

I contribuenti, in questo modo, avranno 21 giorni in più per rottamare le cartelle esattoriali pagando, così, soltanto il dovuto senza l’applicazione di sanzioni ed interessi.

Il provvedimento, quindi, posticipa di conseguenza dal 31 maggio al 15 giugno 2017 il termine per l’agente di riscossione per comunicare al debitore che ha fatto richiesta di rottamazione l’ammontare delle somme dovute e la scadenza delle singole rate prive di sanzioni e interessi.

Si ricorda la libertà di scelta nelle cartelle da rottamare nonché le modalità di adesione utilizzando il modello DA1 disponibile sul sito web https://www.gruppoequitalia.it/equitalia/export/sites/equitalia/.content/files/it/Modulistica/DA1-DICHIARAZIONE-DEFINIZIONE-AGEVOLATA.pdf

Inoltre si rammenta che se  il contribuente non paga integralmente o paga in ritardo le somme da versare in un’unica soluzione oppure una delle rate (in tutto sono massimo 5), la definizione agevolata perde di efficacia e la procedura non va a buon fine. In questi casi, pertanto, viene meno il beneficio previsto dalla legge (l’estinzione del debito affidato senza il pagamento di sanzioni e interessi di mora). Gli eventuali versamenti effettuati sono acquisiti a titolo di acconto.

Alessandro Cacciapuoti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE