fbpx

Assunzioni AqP, dopo 5 mesi il Governo non risponde al M5S.

Diritti del CittadiniLavoro

Laricchia (M5S): “Un’ammissione di colpa. Avevamo ragione noi.”

“Oggi il Governo ha rinviato per la terza volta la risposta alla maxi interrogazione presentata a dicembre 2016 dal Movimento 5 Stelle nel quale si chiedevano chiarimenti in merito alle assunzioni del personale in Aqp.” lo denuncia la consigliera M5S Antonella Laricchia prima firmataria della suddetta interrogazione nella quale si era chiesto conto delle intenzioni di assunzione di 75 nuove figure professionali nonostante fossero dichiarati 320 esuberi e soprattutto si era chiesto conto delle assunzioni dei quattro dirigenti apicali che sarebbero avvenute in due fasi e senza la pubblicazione di alcun criterio di selezione, elenco di nomi nè di ogni altro provvedimento che sarebbe dovuto per legge.
“Questo silenzio è eloquente, un’ammissione di colpa. – spiega la Laricchia – Quelle assunzioni non si possono fare e non c’è nessun parere pro veritate che sia riuscito a giustificarle, altrimenti certamente non ci sarebbero stati problemi a risponderci. Siamo soddisfatti per averle bloccate e per aver agito nel solco della legalità, prevenendo qualsiasi idea sconsiderata fosse venuta in mente ai nostri amministratori. Il M5S – conclude – è una forza di opposizione seria che sta ponendo le giuste domande e sta riuscendo a prevenire gravi errori di questo Governo, quando non arriva grazie alla sua azione, a correggerli.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE