fbpx

L’Università come volano dello sviluppo sostenibile e della cittadinanza globale

Scuola, Formazione & Università

UDINE – L’Università come volano dello sviluppo sostenibile e della cittadinanza globale in ogni area del mondo.

E’ questo il tema  dei lavori che si stanno svolgendo a Udine nell’ambito del “G7 University .

Sono  rappresentate 170 organizzazioni di tre continenti (America, Asia ed Europa): in particolare, 107 tra università e istituti di ricerca nazionali e internazionali (di cui 81 atenei italiani, 15 atenei esteri e 11 enti di ricerca) e 63 istituzioni pubbliche e organizzazioni private.

L’evento è preparatorio del G7 Scienza di settembre.

Il dibattito ruota  attorno al tema “Education for All”, la dichiarazione Unesco diventata obiettivo di tutti i Paesi del mondo che si impegnano ad attivare politiche utili a distribuire il sapere a tutte e tutti.

Il rettore dell’Università di Bari, Antonio Uricchio,  nel suo intervento si è soffermato sul tema dell’educazione alla sostenibilità evidenziando la necessità che le Università si impegnino a promuovere modelli educativi ispirati al rispetto dell’uomo, della natura, del diritto al futuro delle giovani generazioni. Una formazione alla tutela dell’ambiente che valorizzi i risultati della ricerca e promuova un nuovo modello di umanesimo e di cittadinanza globale.

L’Università di Bari  ha realizzato  un Centro di educazione e di esperienza in campo ambientale e avviato molteplici attività presso il polo jonico anche in collaborazione con il Commissario Straordinario per la bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE