fbpx

Consiglieri della maggioranza disertano consiglio comunale

Senza categoria

 Il sindaco giacinto forte ancora agli arresti domiciliari

Giovanni Mercadante

ALTAMURA – Continua il braccio di ferro dei consiglieri della maggioranza disertando per la seconda volta il consiglio comunale del 24 agosto dopo quello precedente del 18 c.m.

La  giunta è stata  decapitata del sindaco Giacinto Forte posto agli arresti domiciliari  l’11 luglio 2017 con la presunta contestazione dei magistrati di aver intascato € 15.000 dall’imprenditore albanese Bertin Sallaku per lavori da eseguire al depuratore della città di Altamura, prim’ancora della pubblicazione del bando di gara.

                                                                     Sindaco Giacinto Forte

Con un comunicato stampa congiunto diffuso all’indomani della seconda mancata celebrazione del consiglio comunale, le forze di opposizione insistono per le dimissioni della maggioranza, tenuto conto che l’assise prevedeva la discussione e approvazione del bilancio.

La sala consiliare rimasta vuota è stata presieduta dai consiglieri della minoranza che hanno sistemato alla parete un lungo striscione .

                                                                                con la scritta: “Dimettetevi”

La maggioranza al momento mantiene ferma la propria posizione e continua a sostenere l’innocenza del sindaco G. Forte, anche se i margini di estraneità alla vicenda pendono ancora in modo sostanziale, a causa del rigetto della richiesta di scarcerazione presentata dai legali dell’indagato.

Intanto la Prefettura di Bari ha fatto pervenire al Commissario prefettizio in data 23 agosto 2017 una nota di diffida a tutti i consiglieri in carica di provvedere alla “Salvaguardia degli equilibri di bilancio” entro il 29 c.m., ultima seduta prevista.

Il giorno della verità è prossimo. Dimissioni in massa o colpi di scena all’ultimo momento. La cittadinanza segue con insofferenza questa situazione dai contorni grotteschi.


Comments are closed.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE