fbpx

Pallavolo maschile Serie A1: anticipo 11a giornata : per la New Mater sconfitta di misura

Sport & Motori

 

Antonio Valenza

New Mater BCC VS Biosì Idex Sora 3-2 (25-21/22-25/26-28/25-18/17-19).

Spettaori: 800.

Al Palaflorio di Bari va in scena l’anticipo dell’undicesima giornata del massimo campionato di pallavolo maschile tra la BCC e il Sora. La BCC attualmente è penultima in classifica con 4 punti, il Sora è ultima con 1 punto. Questa gara serve ad entrambe le formazioni per guadagnare punti non solo per la cassifica, ma anche per il morale, visto che le precedenti gare hanno avuto esito negativo per entrambe le formazioni. La formazione di casa allenata dal coach Lorizio scende in campo: Parisa (palleggio), Canuto e Moreira (banda), Cazzaniga (opposto), Costa e De Togni (centrali), Cavaccini (libero). Nel Sora il top scores in attacco è di Petkovic con 185 punti, per la BCC è di Moreira con 101, anche se in ricezione la formazione di casa registra percentuali più alte, 42,11 per la BCC, 30,37 per il Sora.

Il primo set è contrassegnato da un ace di Paris al servizio, una buona difesa di Cavaccini, buona anche la prestazione del muro , che consente di portarsi sul 6-3. Dopo un buon avvio, cala la concentrazione per la BCC, coach Lorizio sul punteggio di 7-8 chiama il primo timeout. Al rientro in campo, ancora un ace di Paris al servizio che consente alla BCC di allungarsi di 3 (13-10); coach Barbiero chiama il primo timeout. Entrambe le formazioni giocano a carte scoperte e si inseguono punto su punto, un errore di valutazione di Cazzaniga, consente a Sora di allungarsi di 1 punto (17-18), ma Canuto al servizio mette a segno un ace che riporta tutto in parità (18-18). Il servizio di Canuto mette in difficoltà la ricezione di Sora, sul 20-18 per la BCC, coach Barbiero chiama il secondo timeout. Cavaccini in difesa nega ogni palla a Sora e porta la BCC sul 22-18. Sulle ali dell’entusiasmo, la BCC aumenta il ritmo di gara, Moreira regala il punto 24, ma Sora non si arrende e si porta a -3 (24-21); coach Lorizio decide di chiamare il secondo timeout per recuperare la concentrazione e chiudere il set. Moreira chiude il set, punteggio 25-21. Al termine del set si registra l’ottima prestazione di Moreira con 44% in attacco, per Sora si registra Rosso con il 50%  in attacco.

Secondo set con avvio diverso, ad ingranare il ritmo è Sora, che si porta a +3 (4-7). Nonostante gli sforzi, Sora mantiene il distacco di 3 punti (6-9), complice anche l’errore in ricezione di Moreira. La difesa tiene bene, e Paris può sfruttare De Togni al centro per accorciare le distanze, ma Sora mantiene sempre vivo il distacco dei 3 punti (10-13). La gara è accesa, la BCC cerca di accorciare le distanze e ci riesce portandosi a -1 (18-19), con Sora che sembra un po’ smarrita, ma non demorde e tiene conservato il vantaggio, che si allunga a +3  con l’ace al servizio di Fey (19-22); coach Lorizio chiama il primo timeout. Al rientro in campo la BCC accorcia le distanze, 21-22, inducendo coach Barbiero a chiamare il primo timeout. La gara è nella fase più calda, Sora sfrutta Fey in attacco che mette a segno in punto 23; l’errore di Costa in attacco regala il punto 24 a Sora che va al servizio con 3 palle set. Il set si chiude in favore della formazione ospite per l’errore al servizio di Canuto; punteggio finale 25-22.

Terzo set, la BCC scende in campo con grinta e determinazione, alza subito il ritmo di gioco e mette in difficoltà Sora in ricezione, portandosi a +4 (10-6); coach Barbiero decide di chiamare il primo timeout per interrompere il momento di difficoltà di Sora. Cavaccini in difesa mantiene una perfomance come quella del primo set che consente a Cazzaniga di mettere a segno il punto che vale 12-8, mantenendo così il vantaggio di +4 su Sora, che sembra ormai aver smarrito le speranze di riaprire la gara. De Togni al servizio mette a segno l’ace che vale il punto 15 (15-10). Sora al servizio con Nielsen riconquista il pareggio (16-16), troppi errori in fase in attacco da parte di Moreira e Cazzaniga, spingono coach Lorizio a chiamare il secondo timeout della gara. Al rientro in campo è Sora a mostrare che con Breun al servizio mette in difficoltà la ricezione della BCC, che riesce a trovare il pareggio con l’attacco di Rossatti entrato su Moreira (18-18). La BCC sembra aver ritrovato la concentrazione e resta attaccata a Sora (20-20). Entrambe le formazioni si inseguono, senza che nessuno riesca ad allungare, complici anche gli errori al servizio. Sul 24 pari, Paris attacca la palla di prima intenzione e porta la BCC a 25; coach Barbiero chiama il secondo timeout per caricare i suoi e tenere la gara ancora accesa. Moreira regala il punto 26 e la palla set alla BCC, ma commette errore in fase di difesa, che regala il pareggio. Nella fase finale, la BCC perde di lucidità e Sora approfitta per chiudere il set col punteggio di 26-28. Al termine del set, si evidenzia la prestazione di Petkovic con il 47% in attacco.

Quarto set, nelle prime battute iniziali la BCC mostra grinta e carattere, si porta a +2 (4-2), ma Sora non si arrende e cerca di avvicinarsi. La BCC si allunga, grazie anche alla buona prestazione a muro di Costa e Paris (9-6). Sul punteggio di 10-6 coach Barbiero chiama il primo timeout del set, cercando di svegliare i suoi giocatori. La BCC tiene vivo il distacco di 4 punti (12-8) anche se Sora non si lascia intimorire dal tabellone. La concitata azione sul punteggio di 13-11 si chiude in favore della BCC con una magia di Paris che vale il punto 14. Il Sora prova ad accorciare le distanze, ma commette troppi errori al servizio che consentono alla BCC di mantenere un vantaggio di +4 (18-14). La BCC non commette gli stessi errori del terzo set, sfrutta ogni occasione, mura e difende, De Togni al servizio con il suo ace consente alla BCC di allungarsi +5 (21-16). Il Sora non fa nulla per raggiungere la formazione di casa continuando a sbagliare al servizio. La grinta di Cavaccini travolge anche il PalaFlorio, la sua difesa vale il punto 24, che si concretizza nella vittoria del set con Moreira che nei 3 metri mette a segno il punto 25. Con la vittoria del 4 set la BCC riapre la partita e costringe Sora a giocare il 5 set. Si registra ancora per la BCC la prestazione in attacco di Moreira con il 67%.

Quinto set con avvio spumeggiante per la BCC, che con l’ace di Costa al servizio si porta sul 3-1. La gara entra subito nel vivo, non è permesso sbagliare, entrambe le formazioni giocano al massimo livello, utilizzando le energie rimaste. Il Sora raggiunge la BCC e pareggia 6-6, la frenesia di chiudere la gara porta la BCC a commettere molti errori che consentono a Sora di allungarsi a +2 (7-9). Gli sforzi di restare ancorati a Sora non producono i frutti sperati, e sul punteggio di 10-12 coach Lorizio chiama il secondo timeout. La BCC al rientro in campo si porta a -1 (12-13), il muro di Costa vale il pareggio 13-13, quindi coach Barbiero è costretto a chiamare il primo timeut. Al rientro in campo la situazione non cambia, a decidere la parità sono gli errori al servizio, 14-14. Entrambe le formazioni vogliono chiudere il set e conquistare i 3 punti, si inseguono senza però mai lasciare l’avversario, a decidere la vittoria di Sora è l’attacco out di Moreira. Per la BCC in attacco Moreira con il 48%, per Sora invece, Petkovic con il 48% in attacco.

Ancora una volta la formazione pugliese subisce una sconfitta, questa volta di misura, ma è evidente che qualcosa non funziona a livello di squadra. La mancanza di lucidità nei momenti cruciali è un fattore su cui deve lavoare ancora molto la New Mater, un plauso merita Sora per aver creduto sino all’ultimo di poter conquistare la vittoria. La classifica però non subisce mutamenti, Sora resta ultima in classifica con 3 punti, la New Mater penultima con 5 punti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE