fbpx

Firmato il contratto degli statali

Economia e FinanzaSenza categoria

NEL 2018 ASSEGNO PER GLI STIPENDI BASSI, DA 211 A 258 EURO

Firmato in nottata l’accordo per il rinnovo del contratto degli statali, circa 247mila dipendenti della Pa: aumento medio mensile di circa 85 euro lordi. La forbice degli aumenti retribuitivi sullo stipendio base va dai 63 ai 117 euro mensili lordi a regime. Ai livelli retributivi piu’ bassi va un ‘elemento perequativo’ da marzo a dicembre 2018, in tutto 10 mensilita’ con un assegno che oscilla tra i 21,10 e i 25,80 euro al mese. Quindi il totale per l’anno prossimo va dai circa 211 ai 258 euro a testa. Cgil, risultato storico. Uil, arriva welfare ‘aziendale’; Furlan, un segnale positivo al Paese.

Firmato nella notte, dopo mesi di trattative e un blocco nelle retribuzioni di quasi dieci anni, l’accordo per il rinnovo del contratto degli statali. L’intesa riguarda circa 247mila persone, dipendenti di ministeri, agenzie fiscali ed enti pubblici non economici. Firmato da sindacati e Aran, l’Agenzia che rappresenta il governo nelle trattative, l’accordo prevede aumenti retributivi sullo stipendio base con una forbice che va dai 63 ai 117 euro mensili lordi a regime.

A questi incrementi bisogna aggiungere l’assegno per i livelli piu’ bassi, che oscilla tra i 21 e 25 euro (valido per dieci mensilita’) e un plus per le amministrazioni piu’ ‘ricche’ da caricare sul salario accessorio. La tranche di aumenti per il 2018 scattera’ da marzo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE