fbpx

“Il grande freddo” (Lawrence Kasdan,1983)

Cinema

Film generazionale, storie di bilanci di un gruppo di amici adulti che si ritrovano dopo alcuni anni per la morte di un loro compagno di college.

Il grande freddo del titolo originale “The big chill”, si riferisce allo stato di sgomento di una generazione che si confronta col ciò che è e ciò che si aspettava di essere. Ma il riferimento alla freddezza, riguarda anche la chiusura relazionale ed esistenziale, infatti i protagonisti sono tutti concentrati su se stessi e nello sforzo di gestire la loro vita e carriera cercando di combattere la discrepanza tra la vita reale e ciò che si aspettavano dalla vita durante il periodo ovattato del college.

Lo stile è in bilico tra il cinema vero e classico e l’estetica televisiva che era ormai dominante negli anni’80.

Lawrence Kasdan si è sempre rivelato un ottimo regista e sceneggiatore dai tempi delle sue collaborazioni con Spielberg e Lucas. Autore interessante già dall’esordio nel 1981 col capolavoro “Brivido caldo” egli ha sempre mantenuto un alto livello di produzione e ne “Il grande freddo” si misura con un gruppo di protagonisti e col la parola perché tutto il film verte sui dialoghi molto originali e profondi da lui scritti con la sua co-sceneggiatrice Barbara Benedek.

Grande cast: William Hurt, Kevin Cline, Glenn Close, Tom Berenger, Jeff Golblum e Kevin Costner nella parte del defunto amico ma che non verrà mai inquadrato perché i flash-back del passato su di lui verranno eliminati in moviola e rimarrà nel film solo una ripresa dei polsi del defunto Costner.

Fondamentale e bellissima la colonna sonora che simboleggia la memoria di una generazione: Creedence Clearwater Revival, Rolling Stones, Marvin Gaye ecc…

Memorabili i primi minuti del film dove c’è solo azione e musica , il brano “You Can’t Always Get What You Want” degli Stones commenta meravigliosamente il funerale dell’amico scomparso.

È triste morire senza aver visto “Il grande freddo”!

Lino Aulenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE