fbpx

Il 70° compleanno della Costituzione a Massafra con Gero Grassi ed Enzo Varricchio

Politica italiana e internazionale

In occasione del 70° Anniversario della Costituzione, il Parlamento della Legalità Internazionale – Puglia invita studenti e cittadini a prender parte al dialogo sulla Carta Costituzionale.

MASSAFRA – La delegazione pugliese dell’associazione culturale antimafia “Parlamento della Legalità Internazionale” organizza un evento pubblico per celebrare il 70esimo anniversario della Costituzione italiana.

La manifestazione si terrà nella serata di lunedì 29 gennaio 2017 alle ore 19.30, presso il teatro comunale “Nicola Resta” di Massafra, Provincia di Taranto.

Democrazia, solidarietà, uguaglianza, autonomie e decentramento, minoranze linguistiche ed etniche, Stato e Chiesa, confessioni religiose, cultura e ricerca, diritto di asilo, pace. A distanza di 70 anni da quel momento storico, il Parlamento della Legalità Internazionale crea un momento di incontro per riflettere sui temi in cui si concretizzano le fondamenta dello “stare insieme” dei cittadini italiani.

Il Parlamento della Legalità Internazionale

Il Parlamento della Legalità Internazionale è un movimento culturale apartitico, interconfessionale e interreligioso che trova le sue radici nella “sete” di Verità e Giustizia a partire dalle stragi di Capaci e via D’Amelio.

Nato anche per volere del giudice Antonino Caponnetto – coordinatore del pool antimafia di Palermo che succede al suo fondatore Rocco Chinnici – che da subito ne diventa “Presidente Onorario”, il Parlamento della Legalità Internazionale ha come obiettivo e finalità quello di dialogare principalmente con il mondo scuola e società civile affinché chiunque, a partire dal proprio talento naturale (letterario, artistico, musicale, sportivo, o quant’altro) si metta in gioco per cooperare allo sviluppo del territorio e insieme divenire artefici e protagonisti di un presente “a colori”.

Alla base del suo operato ci sono i valori della fede cristiana e i principi fondamentali della nostra costituzione e proprio per un dialogo aperto e costruttivo ci si propone a quanti credono che “diversità” di opinioni e di linguaggi oltre che di talenti, debba arricchire il bagaglio culturale di ogni singolo individuo e insieme divenire “sentinelle di un’Alba nuova”.

Nascita della Costituzione italiana

Il 27 dicembre 1947, dopo 18 mesi di lavoro dell’Assemblea Costituente, il Capo Provvisorio dello Stato, Enrico De Nicola, firma la Costituzione della Repubblica Italiana.

Precedentemente, il 15 luglio 1946, viene istituita la “Commissione dei 75”, presieduta da Meuccio Ruini, incaricata di redigere il progetto della Costituzione italiana da discutere poi in aula. Per la prima volta, dei 556 membri dell’Assemblea Costituente, oltre alla presenza maschile, anche quella delle donne in aula fu complementare e partecipe dell’iter formativo della legge.

La Commissione, per assolvere al meglio questo compito, viene suddivisa in tre gruppi di lavoro. Il primo, presieduto da Umberto Tupini, è dedicato ai diritti e doveri dei cittadini. Il secondo, presieduto da Umberto Terracini, è indirizzato all’organizzazione costituzionale dello Stato. Il terzo si occupa dei rapporti economici e sociali, presiede Gustavo Ghidini. Infine un comitato di redazione ha il delicato incarico di collegare ed accordare il lavoro prodotto dalle tre sotto-commissioni.

Dopo 18 mesi di lavori dell’Assemblea Costituente, il testo della Costituzione inizia l’iter parlamentare il 4 marzo 1947: le discussioni e le modifiche lasciano intatto il cuore del testo, basato sui principi di democrazia e uguaglianza, approvato il 22 dicembre 1947 con 458 voti favorevoli su un totale di 515 votanti.

Entra in vigore il 1º gennaio 1948. L’Italia muoveva i primi passi come Repubblica e i padri Costituenti furono i depositari dei sentimenti di pace, libertà e democrazia utili a tracciare il futuro del nostro Paese, desideroso di lasciarsi alle spalle macerie e ferite di un provante conflitto.

Programma della serata

Ad introdurre alla serata Pietro Dragone, Responsabile Nazionale della Comunicazione del Parlamento della Legalità Internazionale, che porterà i saluti a nome del Prof. Nicolò Mannino, presidente dell’associazione.

Seguiranno le relazioni sul tema “70 anni di Costituzione. La sua importanza a tutela dei diritti e l’evoluzione nel tempo” dell’On. Gero Grassi, vicepresidente del gruppo parlamentare del Partito Democratico alla Camera dei Deputati e del Prof. Enzo Varricchio, Avvocato e Giudice onorario presso il Tribunale di Trani  e Vice Direttore del nostro giornale Il Corriere Nazionale.

Modereranno l’evento il Dott. Stanislao Stefano Desiati e Sonia Festa, entrambi collaboratori del Parlamento della Legalità Internazionale – Puglia. Seguiranno le conclusioni di Antonio Cerbino, Coordinatore Regionale dell’associazione.

(Pietro Dragone – Responsabile Nazionale della Comunicazione del Parlamento della Legalità Internazionale)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE