fbpx

Unibo Cda. Proroga del contratto per ricercatrici in maternità

LavoroScuola, Formazione & Università

Durante l’astensione obbligatoria per maternità è prevista una proroga alla scadenza del contratto per un periodo pari a quello della durata della maternità stessa  

BOLOGNA – Dal 2018, per le ricercatrici a tempo determinato dell’Alma Mater in astensione obbligatoria per maternità è prevista una proroga alla scadenza del contratto per un periodo pari a quello della durata della maternità stessa. Lo ha stabilito oggi il Consiglio di Amministrazione dell’Università di Bologna, recependo una norma prevista dall’ultima Legge di Bilancio.
 
La proroga è valida sia per le ricercatrici junior (di tipo a) che senior (di tipo b), alle quali è garantita la retribuzione a parità di condizioni giuridico-economiche.
 
Per le ricercatrici di tipo a, la proroga per maternità va ad aggiungersi all’eventuale proroga biennale che può essere proposta dal dipartimento di appartenenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE