fbpx

Adottata risoluzione sulla migrazione forzata dei venezuelani

Diritti del CittadiniEstero

Commissione interamericana dei diritti umani: Adotta risoluzione sulla migrazione forzata dei venezuelani.

Alicia Erazo

Giornalista Internazionale de Il Corriere Nazionale.

WASHINGTON – D.C.- La CIDH, adottò la Risoluzione 2/18, sulla migrazione forzata di persone Venezuelane nella regione. Nell’ambito  del 167mo periodo di sessioni celebrate in Bogotà (Colombia), la Commissione ha deciso elaborare una Risoluzione in attenzione alla situazione di migliaia di persone venezuelane che da fronte alla grave crisi politica, economica e sociale che affetta al Venezuela, si sono visti forzati a migrare verso altri paesi della regione negli ultimi anni, come una strategia di sopravvivenza che li permetta conservare diritti come: diritti alla vita, all’integrità, alla libertà, alla salute, alla alimentazione, per loro e le loro famiglie.

La Commissione ha dato conto sul profondo deterioro della vigenza dei diritti umani che colpisce alla popolazione di quel paese, nel suo informe ”istituzionalità  democratica, stato di diritto e diritti umani in Venezuela”. Nello stesso tempo la CIDH ha fatto un monitoraggio ravvicinato, sulla migrazione forzata dei Venezuelani. Su questo aspetto, il 31 gennaio 2018, l’Alto Commissionato delle Nazioni Unite per i rifugiati (ACNUR) si contavano 133.574 richieste di Asilo di persone Venezuelane, nel contempo si registravano 350.861 persone venezuelane che hanno scelto altre alternative di migrazione per la sua regolarizzazione.  

Questa migrazione forzata è una grande sconfitta per gli Stati della regione, tra quelli: protezione internazionale alle persone che richiedano, così come proteggerli della discriminazione e xenofobia, discorsi di odio, rischio di apatrida, minacce alla loro vita e integrità personale, violenza sessuale e di genere, gli abusi ed sfruttamento, trata di persone, le scomparse, l’essecuzioni extragiudiziarie e il ritrovamento di fose clandestine .

In questo senso la Risoluzione che si pubblica con data 14 di marzo 2018, cerca di brindare orientamento agli Stati della regione sulle misure d’adottare per rispondere a questa situazione, dando così fedele compromesso delle obbligazioni internazionali in materia di diritto internazionale, dei diritti umani e del diritto internazionale dei rifugiati.

La CIDH, insta agli Stati della regione ad implementare  le 15 raccomandazioni  che si stipulano nelle Risoluzioni e mettere a disposizione degli Stati, per brindare cooperazione tecnica nella elaborazione e implementazione di politiche pubbliche, leggi e pratiche dirette ad affrontare la situazione della migrazione e i bisogni di protezione internazionale dei cittadini Venezuelani, per l’esercizio di ricevere asilo, così come prestargli e facilitare assistenza umanitaria e misure d’integrazione dei Venezuelani.

P.s.La Direzione de Il Corriere Nazionale è lieta di annoverare Alicia Erazo nella sua redazione.

Dr.Antonio Peragine

direttore@corrierenazionale.net

www.corrierenazionale.net


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE