fbpx

Ritiro della patente per chi usa il cellulare alla guida

Cronaca

 Fabio Giuffrida

Una delle cause più frequenti di incidenti stradali e dunque di distrazioni alla guida è senza dubbio l’uso del cellulare al volante. Un comportamento che può avere gravi conseguenze, quasi una piaga del nostro secolo, a cui purtroppo “cedono” quasi tutti gli italiani. Per tutte queste ragioni, il Ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, sta cercando una soluzione: “Stiamo ragionando su un inasprimento delle sanzioni” ha spiegato al Mattino fino “all’eventualità del ritiro immediato della patente”.

Si tratta, infatti, di “un fenomeno gravissimo perché ha a che fare con le nostre abitudini più radicate e con l’idea errata che in fondo certe cose possano accadere solo agli altri”. Queste le parole del Ministro Toninelli al Mattino:

Prima ancora di una scelta sulle norme servono più controlli e una doverosa opera di sensibilizzazione culturale, specie tra i giovani. Senza un cambio di mentalità, i risultati saranno sempre parziali.

È l’Istat, infatti, a segnalare che tra le prime cause degli incidenti stradali spicca quella della distrazione dovuta all’uso scorretto dei cellulari alla guida. Tra chiamate, sms, WhatsApp, Instagram e Facebook gli automobilisti sono sempre più distratti. Intenti a fare tutto tranne che a guidare. Nell’ultimo anno, tra l’altro, sono state fatte “soltanto” 150mila contravvenzioni per questo tipo di infrazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE