fbpx

L’uomo più ricco della capitale prega la Madonna

Senza categoria

 

Il successo passa, lo sguardo della Madonna resta. Il nostro potrebbe essere uno scoop ma non lo è.

 

Osserviamo la figura scura nell’angolo della foto.

Atteggiamento di raccoglimento e quel garbo proprio di chi rispetta un importante luogo sacro. La personalità ritratta nella foto, mentre silenzioso fissa tra i banchi una celebre effige della Vergine custodita nel centro di Roma, è conosciuta da tutti. Il mondo sportivo lo osanna o critica da anni, ma questo personaggio si è guadagnato stima anche dall’elettorato di centro destra pur non essendo approdato al Senato. La chiesa dove il celebre personaggio si è lungamente soffermato in meditazione è un luogo di pubblica affluenza, a pochi passi da Montecitorio, dove ogni giorni entrano turisti e pellegrini di tutto il mondo. Tuttavia la privacy è d’obbligo, soprattutto quando la sfera religiosa può investire un momento delicato dell’esistenza di un uomo, fosse egli un potente o un semplice cittadino.

Tuttavia apprendiamo che non è la prima volta che l’imprenditore si rechi dalla Madonna.

Aggiungiamo che, per la sua forza economica, il fedele in questione potrebbe, in questi giorni, essere il protagonista di un’operazione con la più nota compagnia di trasporti d’Italia.Che le sue tasche e i suoi dipendenti possano beneficiarne o meno, il piccolo dato che si evince osservando la postura mite di quest’uomo dinanzi alla raffigurazione della Madre di Cristo è un convinto affidamento al divino, inusuale di questi tempi tra chi conta nella società.

La polarità tra i tifosi e l’onnipresenza sugli schermi televisivi, nell’era dell’alienazione social e delle volubili relazioni politiche, crolla, anzi si frantuma lontano dai riflettori, per riscoprire quanto l’essenza della quotidianità è nel rapporto semplice e limpido con le cose del cielo, incredibilmente ben più solide delle promesse terrene.

@giuScarlato


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE