fbpx

L’euro irreversibile? Si, come il Sesterzio ed il Solidus

Economia e Finanza

Le inutili parole dei politici mentre arriva la tempesta

Quella che vedete qui sopra è una splendida moneta aurea, il Solidus, emessa al tempo di Giustiniano I imperatore, in quel momento unico imperatore romano di un’entità che andava da alcune regioni della Spagna sino ai confini della Persia. Un impero che sembrava quasi eterno con 1200 anni di passato e che avrebbe avuto altri 900 anni di travagliata vita. All’epoca chiunque avrebbe pensato che il Solidus sarebbe stato eterno, come l’Impero, che sempre figli , nipoti , pronipoti, avrebbero usato questa moneta. Molti perfino avranno pensato che, una volta sconfitti di Goti in Italia, sarebbe stato facile espandere l’impero di Oriente quasi alle dimensioni dell’antico Impero, eppure , neanche 40 anni dopo, quella parte dell’impero era praticamente sparita.

“L’Euro è eterno, perchè non esiste clausola di uscita dall’Euro” è una di quelle amenità giuridiche che spesso allietano la bocche dei cattivi legulei e dei fessi. L’euro  esisterà sino a quando le condizioni economiche e politiche ne permetteranno l’esistenza,quando queste cesseranno, cesserà anche l’Euro. Se no potremmo scrivere una legge o, addirittura, un “Trattato internazionale sopraordinato” con il quale si obbliga il Pò a scorrere in senso inverso dall’Adriatico al Monviso, oppure, con la stessa norma , stabilire che a Milano c’è il mare, come ai tempi di Cochi e Renato. Però le condizioni economiche e politiche cambiano spesso in modo imprevedibile: se domani, ad esempio, il Coronavirus portasse ad un calo del PIL drammatico, a chiusura di aziende, a zone di quarantena ed all’intervento potente, economico, rapido, dello stato per evitare l’involuzione o l’autodistruzione economica. l’Euro, come costrutto, come trattati, come scusante per il non fare nulla, sarebbero distrutti, anche se, temporaneamente, resistesse la parola stessa.

Il problema non è essere “Pro” o “Contro” l’Euro. Il problema è capire cosa accadrà ed esere pronti al dopo. Il  fondo è solo una questione di tempo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE