fbpx

L’appello di Mattarella, ‘nelle difficolta’ serve unita”

Politica

“Il clima di difficolta’, incertezza e sofferenza che stiamo vivendo rende ancora piu’ stringente la necessita’ di unita’ sostanziale di tutti i cittadini attorno ai valori costituzionali e ai simboli repubblicani”: e’ il messaggio del presidente della Repubblica Mattarella in occasione del 159/o anniversario dell’Unita’ d’Italia. “Gli italiani, con orgoglio e determinazione, hanno sempre saputo rialzarsi e ripartire. A testa alta”, sono invece le parole del premier Conte.

La nota del Quirinale: Si celebra oggi in tutta Italia la giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera.

Nel rispetto delle norme di sicurezza per l’emergenza sanitaria la Presidenza della Repubblica ha annullato le previste cerimonie pubbliche.

Il clima di difficoltà, di incertezza e di sofferenza che stiamo vivendo rende ancora più stringente la  necessità di  unità sostanziale di tutti i cittadini attorno ai valori costituzionali e ai simboli repubblicani.

Gli italiani siano “uniti, responsabili, coraggiosi” nell’affrontare l’emergenza coronavirus. E come hanno fatto nel passato, “con orgoglio e determinazione” sapranno “rialzarsi e ripartire a testa alta”. Nel giorno dell’Unita’ d’Italia il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, incoraggia i cittadini e assicura che il Paese e’ con loro. “Oggi stiamo affrontando una nuova prova. Difficilissima. Sono tanti gli italiani che in queste ore versano lacrime per la perdita di un familiare, che vivono l’angoscia di un ricovero, che soffrono per la lontananza dei propri cari, per la chiusura della propria attivita’ commerciale, per l’incertezza del futuro. Ebbene – sottolinea in un messaggio che pubblica sui social -: che tutti sappiano che lo Stato e’ al loro fianco, non li lascera’ soli. Lo Stato non e’ solo strutture e istituzioni. Lo Stato siamo noi: 60 milioni di cittadini che lottano insieme, con forza e coraggio, per sconfiggere questo nemico invisibile”. Nei giorni della difficolta’ il premier rivolge un pensiero a tutti coloro che si stanno impegnando per il prossimo e anche a chi resta in casa. “Grazie a coloro che stanno donando il sangue. Grazie ai medici e agli infermieri, ai volontari della protezione civile, ai vigili del fuoco, alle donne e agli uomini delle forze armate e delle forze dell’ordine, per gli sforzi straordinari che stanno compiendo. Grazie ai farmacisti, a chi continua ad andare in fabbrica, a chi lavora nei supermercati, grazie ai tassisti che in queste ore accompagnano gratuitamente i medici in ospedale. Grazie a chi rispetta le regole”. Mai come adesso, conclude, “l’Italia ha bisogno di essere unita. Sventoliamo orgogliosi il nostro Tricolore. Intoniamo fieri il nostro Inno nazionale. Uniti, responsabili, coraggiosi”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE