fbpx

Milano, influenze sospette, medici di famiglia in azione 

Lombardia

Coronavirus, l’Assessore alla Sanità Giulio Gallera: Milano, influenze sospette, medici di famiglia in azione il piano per la sorveglianza a casa dei milanesi, sospetti contagiati.

Ollennai  

Milano attraverso il portale Ats, i medici di famiglia allertano per le  tante influenze sospette. 

La Regione Lombardia, con la delibera regionale di lunedì  23 marzo 2020, ha posto le basi di un sistema di sorveglianza territoriale per curare a casa i casi conclamati o sospetti di Coronavirus,  che non necessitano di andare in ospedale.

Ieri l’assessore regionale Giulio Gallera, ha risposto alle domande della ricerca attiva dei positivi: Chi ha un sintomo e si aggrava,  su parere  del proprio medico di famiglia, può    recarsi all’ospedale per fare il tampone.

Il tampone, continua l’Assessore , ha valore in ospedale e  ci vogliono molti giorni per avere i risultati. Noi abbiamo a disposizione 22 laboratori e riusciamo a farne 5 mila al giorno , stiamo valutando per poter fare  cento o duecentomila tamponi giornalieri, per tenere controllata la salute e intervenire su chi ha bisogno, stiamo coinvolgendo tutti i medici di famiglia. Ai contagiati o presunti tali, viene chiesto di sospendere quasi del tutto le visite in corso, ed esser reperibili telefonicamente dalle 8 alle 20 dei giorni feriali, per controllarne le condizioni.

Rimane comunque a disposizione del cittadino il numero verde 800 894 545per tutte le informazioni del caso


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE