fbpx

Vertice Ue: Conte preme per accordo a luglio. Frena l’Olanda

Politica italiana

Anche Merkel vorrebbe l’intesa al piu’ presto e spiega che i soldi non arriveranno prima del 2021. Ma il capo del governo olandese: “Non c’e’ nessuna fretta”. Il premier: “Ha preso atto del nostro percorso, clima positivo”. Michel: proposta di compromesso prima del nuovo summit. 

“L’Europa è una e il Consiglio europeo deve essere all’altezza della situazione, come lo sono state la Commissione e la Bce. Oggi sono stati fatti dei passi avanti, non c’è ancora un accordo completo – ammette il premier – ma è chiaro che sta maturando il giusto clima e confido che in occasione del prossimo Consiglio in luglio potremmo raggiungere la meta”,

Le tensioni interne alla maggioranza non mancano. E’ per questo che Conte vuole accelerare i tempi: Recovery Plan italiano, Consiglio Ue sul Recovery Fund e voto in Parlamento sul pacchetto di aiuti europei. Alle questioni interne al M5s, con l’entrata nel dibattito politico di Alessandro Di Battista, si aggiunge ora la questione nel Pd, dove il sindaco di Bergamo Giorgio Gori ha aperto il dibattito sulla leadership di Nicola Zingaretti. Conte, dunque, vuole arrivare a settembre con una posizione più solida.

A Villa Pamphilj il premier si dichiara piuttosto soddisfatto del clima registrato nel Consiglio Ue. Conte vuole l’accordo a luglio, ma precisa che tra la richiesta del Mes da parte dell’Italia e il si’ di Bruxelles al Recovery Fund non ci sia alcun collegamento. Il premier comunque affida al Parlamento, e quindi alla maggioranza la decisione sul Mes ma un primo voto in Parlamento ci sara’ a ridosso del Consiglio Ue di meta’ luglio.

Intanto Vito Crimi su Facebook avverte il M5S: “dividerci, in questa tempesta, causerebbe una ferita difficilmente sanabile”. Mentre nei Dem emerge, in queste ore, la fronda che vuole il cambio di leaderhsip. “Serve una rivoluzione”, chiedono i Giovani Turchi, stoppati pero’ da Dario Franceschini e da Base Riformista, che chiudono: “Zingaretti ha ricevuto un mandato pieno”:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE