fbpx

Un ragazzo di 16 anni è morto tentando un’arrampicata sul monte Alben

Cronaca

Il corpo è stato trovato ai piedi dei una parete. Aveva raggiunto in bici un rifugio dal quale aveva intrapreso la scalata del Corna del Nas 

© Alberto Nardi – Il monte Alben

Era uscito per fare un’escursione in mountain bike. Mai avrebbe immaginato che l’arrampicata fatta anche altre volte sarebbe stata l’ultima fatale. Così sulle rocce del Corna del Nas, torrione di Valpiana di Serina ha perso la vita di Alessandro Dolci di 16 anni. Il giovane di Zorzone, frazione di Oltre il Colle (Bergamo), il giorno di Ferragosto ha raggiunto in mountain bike la Casina Bianca, un bivacco tra i boschi del monte Alben. Da qui secondo quanto ricostruito dall Procura che ha aperto un fascicolo il ragazzo avrebbe tentato una scalata sulla Corna del Nas. 

La ricerca è durata tutta la notte con l’elicottero del 118 di Como con le squadre del Soccorso alpino, i vigili del fuoco e i carabinieri di Zogno. Alle otto di questa mattina il ritrovamento del corpo senza vita del 16enne che è il quarto di otto fratelli.

Alessandro studiava e dava una mano nel piccolo negozio d’alimentari del paese. Una famiglia molto attiva nota per essere tra gli organizzatori della festa del Menna e all’interno della ‘Maga’ di Skymarathon, la festa delle quattro vette vicine Menna, Arera, Grem e Alben, in Val Serina. Alessandro condivideva con la famiglia la passione per la mountain bike e l’arrampicata che gli è stata fatale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE