fbpx

Disabili. Il Corriere Nazionale intende dare voce a chi non ha voce

Cronaca

Pubblichiamo l’intervento di Domenico Sommella, Delegato Enac, Ente Nazionale Attività Culturali e Presidente Rete Italiana Disabili APS        

Salve cari Lettori del Corriere Nazionale, nel mese di luglio scorso la Corte Costituzionale ha dichiarato che la pensione di invalidità civile al 100% inadeguata per una vita degna di essere vissuta e quindi ha raddoppiato questa cifra per invalidi civili al 100%, il governo come per farsi bello ha aggiunto qual cosina (euro 651)però come al solito ha messo dei parametri ,

  • il limite di reddito personaledi riferimento per il pensionato solo è euro 8.469,63;
  • il limite di reddito coniugaledi riferimento per il pensionato sposato è euro 14.447,42

A questo punto ci rendiamo conto che è stata fatta un’altra scrematura per i disabili .Ma la cosa più ingannevole fatta dal governo CONTE è CHE QUESTI AUMENTI NON CI SONO NEMMEMO PER IL MESE DI OTTOBRE 2020 ( ( precisazione nessuno perderà gli arretrati) 

Altro problema importante è quella che tutte, ma proprio tutte, le altre persone disabili con una invalidità minore del 100% non avranno diritto a nulla, quindi pensate un po’, una persona che è invalida al 85% e che non può lavorare, deve vivere la propria vita con quella misera pensione, siamo giunti a un punto tale che essere invalidi è semplicemente un danno enorme per lo stato come in passato, come ha anche detto dal governatore della Sicilia Musumeci :che se qualora il caso non avessero avuto gli invalidi civili gravissimi lui avrebbe risparmiato 10 milioni di euro.

Ora il covid è una mazzata tremenda per tutti. Ma pensate voi a cosa è tenuta a sobbarcare una famiglia con un disabile in casa.

Che succede ora nella galassia delle innumerevoli Dcpm fatti dal governo abbiamo riscontrato circa 33 ripeto 33 bonus applicabili in questo mondo covid19  (speriamo che finisca presto), in quando per districarsi in questi bonus è abbastanza difficile quindi essendo noi della Rete Italiana Disabili cerchiamo di fare il nostro meglio.

In questo articolo troverete specificazione che riguardano il bonus luce ,il bonus acqua ,il bonus gas e è un bonus per quanto riguarda la rete internet, che possano servire per una famiglia con disabile e non.

Ringraziamo il Corriere Nazionale che ci ospita, dando voce ai disabili che lottano

Grazie

Domenico Sommella

Presidente Rete Italiana Disabili APS    www.reteitalianadisabili.org

Responsabile nazionale E.N.A.C. per i disabili  www.enac-online.it

Possono richiedere il bonus fisico le famiglie a basso reddito.

Tutti i bonus del 2020

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza con tutti questi bonus che il governo è riuscito a mettere insieme con la detrazione misure economiche di sostegno utili per tutti cercheremo di farvi scoprire maggiori dettagli sulla procedura di Come richiedere queste cose

  • assegni familiari riservati a famiglia con figli e requisiti ISEE
  • assegno sociale Misura di sostegno per pensionati
  • assegno unico universale Assegno per chi ha figli senza limitazione ISEE
  • acqua misura di sostegno per pagare la bolletta idrica
  • affitto Agevolazione per il costo legato al canone di locazione
  • animali domestici Incentivi comunali regionali per chi ha animali domestici
  • asilo nido Incentivo per chi paga la retta   degli asili nido
  • auto con e senza rottamazione incentivi per modelli ibridi a benzina Ed elettrici
  • bonus Baby sitter incentivi anche per i nonni che si occupano dei bambini piccoli
  • bonus bici incentivi per l’acquisto di bici e mezzo ecologico
  • bonus bebè misura di sostegno alla natalità per neo genitori
  • bonus caldaie agevolazione fiscale per l’acquisto di caldaia
  • bonus condizionatori agevolazione fiscale per l’acquisto di condizionatori
  • bonus con le famiglie €500 per le famiglie campane
  • bonus cultura €500 riservato ai neo maggiorenni
  • bonus facciate l’incentivo ti consente di ristrutturare casa
  • bonus gas e luce incentivi per pagare meno gas e luce
  • bonus mamma domani bonus e pensato per le neo mamme
  • bonus mamma disoccupata bonus pensato per le madri senza lavoro
  • bonus PC, tablet internet fino a €500 per l’acquisto di apparecchi elettronici
  • Bonus trasporti detrazione sui costi degli abbonamenti sui mezzi pubblici
  • bonus TV agevolazione utile per comprare un televisore
  • bonus vacanze misura di sostegno per pagare strutture ricettive
  • bonus verde e giardini agevolazioni Per la cura di spazi verdi
  • Carta Acquisti INPS bonus economico per famiglie dal reddito basso
  • carta del docente Bonus da €500 per acquisti riservati agli insegnanti
  • carta famiglia Misura di sostegno per famiglie con ISEE e basso ISE
  • con covid – 19 giorni di permesso retribuiti per genitori lavoratori
  • reddito di emergenza fino a €800 per famiglie con basso ISEEreddito di cittadinanza 18 mesi di incentivi per disoccupati
  • sisma bonus agevolazione fiscale per mettere in sicurezza la casa
  • super bonus 100% agevolazione per ristrutturare la casa
  • bonus spesa con Poste sconti negozi convenzionati

BONUS

ACQUA 2020 

Possono richiedere il bonus acqua 2020 le famiglie a basso reddito, cioè non superano un reddito annuale di € 8256

Possono beneficiare di questo bonus acqua anche le famiglie con un ISEE non superiore a €20000 Se si parte da una famiglia con quattro figli a carico

Possono beneficiare bonus acqua 2020 anche le le persone che usufruiscono del reddito di cittadinanza

Il bonus arriva fino a 50 litri di acqua al giorno e varia a seconda dei gestori che erogano il servizio

Per poter ottenere il bonus acqua 2020 bisogna presentare  un’autocertificazione o al CAF o al comune di residenza oppure ai gestori che erogano il servizio

GAS  2020 

Il bonus gas 20 20 è uno sconto in bolletta per le famiglie In difficoltà economica.

Il tetto massimo per ricevere questo bonus gas e di €.8256 di reddito annuale oppure di un ISEE non superiore a €.20.000 Per le famiglie con almeno tre figli a carico .

Non si può ricevere il bonus gas 20 20 Se usiamo gas metano O GPL in bombole ma è necessario essere allacciati Alla rete cittadina del GAS

Importo erogato per il gas 20/20 è legato anche alle persone del nucleo familiare su l’importo Per bonus gas È legato al comune di residenza maggiore è il riscaldamento , Il bonus sarà maggiore.

Il bonus gas 2020 è applicabile a clienti diretti ed indiretti clienti diretti – chi è titolare della fornitura del gas per la sua casa. L’intestatario deve essere una persona fisica ed è lui l’unico che può richiedere il bonus 2020, clienti indiretti- chi usa un impianto a gas naturale Condominiale e non è l’intestatario della fornitura.

Ai clienti diretti il bonus gas 2020 verrà applicato sulla bolletta nei dodici mesi successivi alla accoglimento della domanda

Ai clienti indiretti il bonus viene applicato in un’unica rata con un bonifico .Per la precisione si tratta di un bonifico domiciliato. Bisogna recarsi all’ufficio postale con un documento d’identità e il codice fiscale.

Il bonus gas 2020 ha una validità di 12 mesi e bisogna rinnovarlo alla scadenza Per i mesi successivi

LUCE 2020 

Il bonus sociale luce prevede degli sconti in bolletta destinati a famiglie con reddito molto basso contano anche i figli a carico l’incentivo è destinato a quei nuclei familiari che hanno all’interno persone con gravi problemi di salute e che utilizzano apparecchi alimentati a energia elettrica la domanda per ottenere il bonus luce 20 20 vanno compilate presso il CAF oppure al vostro comune di residenza.

Il bonus luce 2020 può essere richiesto da chi è intestato un contratto di fornitura elettrica con almeno uno di questi requisiti

* ISEE a 8265

° ISEE fino a €20000 per le famiglie numerose con almeno 4 figli a carico

° Malati gravi che sono costretti ad usare apparecchiature medico elettriche indispensabili al mantenimento della vita il valore del bonus sociale luce 2020 varia a seconda dei componenti della famiglia

° 125 euro fino a 2 componenti

° €148 fino a 4 componenti

°€173 oltre i quattro componenti

Il bonus luce viene applicato direttamente in bolletta in rate emesse nel corso dei 12 mesi di validità del bonus, scaduto il tempo si deve presentare un’altra domanda per ottenere il bonus luce per l’anno successivo se si cambia fornitore non si perde il bonus

Il bonus luce 2020 per disagio fisico non è legato al ISEE ma l’uso di specifici strumenti medici salvavita detti elettromedicali ad esempio

  • dispositivi per emodialisi
  • carrozzine elettriche
  • sollevatori mobili

La domanda per ottenere il bonus per fisico deve essere presentata al Comune o aumenti designato del comune tipo CAF

L’importo del bonus luce, è legato al consumo hanno dell’apparecchiatura ed all’eventuale necessità di richiedere al fornitore un aumento di potenza del contatore per il 2020 il bonus luce per disagio fisico fisico oscilla da un minimo di €185 a un massimo di €.663.

Voucher per abbonamenti Internet e pc 

Al via l’agevolazione per l’acquisto di abbonamenti internet e di computer. Entro qualche settimana sarà a disposizione delle famiglie la prima tranche di bonus. Ad annunciarlo è stata la ministra dell’Innovazione, dopo il via libera dalla parte dei Corte dei Conti sulle coperture previste di finanza pubblica. Le famiglie potranno contare su un voucher complessivo di 500 euro. Questo importo è suddiviso in due parti, ciascuna delle quali è legata a un preciso livello di reddito.

I livelli di Isee 

Il bonus sarà pari ad un importo di 500 euro, se a richiedere il voucher saranno le famiglie italiane con un ISEE al di sotto di 20.000 euro, il quale potrà essere utilizzato per 200 euro per la connettività internet e 300 euro per PC in comodato d’uso. Per le famiglie italiane con un ISEE maggiore di 20.000 euro fino ad un massimo di 50.000 euro, il valore del bonus tablet e pc sarà pari a 200 euro, e sarà disponibile per l’acquisto di offerte Internet casa di almeno 30 Megabit al secondo, tablet o PC fornito dallo stesso operatore. Per usufruire del bonus l’utente dovrà essere anche privo di connessione Internet o averne una di velocità inferiore a 30 Mbps.

Come richiedere il bonus 

Il cittadino italiano che intende richiedere il bonus pc e tablet dovrà rivolgersi all’operatore di telecomunicazioni. Dunque, l’utente finale non può ottenere direttamente il voucher previsto ma dovrà farne richiesta al suo operatore, il quale procederà ad occuparsi di tutte le pratiche previste, come ad esempio verificare per le famiglie l’appartenenza alla soglia agevolata di reddito Isee. Sarà l’operatore quindi a erogare il bonus come sconto sul canone o sull’eventuale costo di attivazione, fornendo il router e il computer o il tablet scelto.

L’incentivo non vale per gli acquisti hardware ma soltanto per piani di connettività(INTERNET).

modulo_Acqua.luce gas modulo_Acqua.luce gas

Per ogni richiesta di chiarimento e/o delucidazioni la redazione de ‘Il Corriere Nazionale’ è a disposizione per inoltro.

Domenico Sommella


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE