fbpx

Senza giocare il Bari rimane in vetta, però, insieme a Teramo e Turris

Sport & Motori

Foto: SSC Bari

E allora, come nelle previsioni, il Bari, senza giocare, è stato raggiunto da due squadre in testa alla classifica, vale a dire dal Teramo, ieri vittorioso, e dalla Turris che l’ha scampata bella, ieri, col Monopoli a cui non sono stati concessi due calci di rigore netti, senza dimenticare le numerose occasioni gol sprecate dai biancoverdi di Scienza.

Dunque, Bari, Teramo e Turris, con quattro gare ciascuna, sono al momento appaiate in testa al girone C con dieci punti. Tra l’altro, a volerla dire tutta, ci sarebbe potuto esserci anche il Catania con loro con gli stessi punti se solo non fosse partito con la penalità di quattro punti. Ci sarebbe anche l’eventualità che il terzetto possa essere superato dall’Avellino che deve recuperare ancora due gare e, essendo a punteggio fino adesso (6 punti su due gare giocate), potrebbe superare le tre squadre posizionandosi al primo posto con dodici punti. Tutto può accadere, il pallone, si sa, non è scienza esatta.

Per dare un segnale forte, il Bari di Auteri deve assolutamente proseguire col trend positivo che lo vede vincitore, fino adesso, in tutte le gare esterne consecutive fin qui giocate dove ha espugnato, nell’ordine, Francavilla Fontana, Cava de’ Tirreni e Viterbo, squadre, ad onor del vero, di medio-bassa caratura tecnica. Diciamo che sarebbe più intrigante e interessante vedere come se la cava con squadre più titolate.

Quella di Monopoli sarà la quarta trasferta consecutiva, un record, se vogliamo, difficile da battere per qualunque squadra. Sarà una gara dal coefficiente di difficoltà molto alto anche perché il Monopoli visto ieri a Torre del Greco è apparso in salute e per niente disposto a farsi battere mercoledì sera.

Auteri dovrà fare ancora a meno di Simeri e di Andreoni alle prese con noie muscolari, mentre son da verificare le condizioni di De Risio e di Marras che hanno svolto allenamenti personalizzati. Di certo Auteri non rinuncerà, a prescindere da chi è arruolabile o meno, a Bianco e Maita che offrono le maggiori garanzie nel punto nevralgico del campo. Lollo è ancora fuori condizione, del resto lo ha detto anche Romairone che è ancora un lontano parente del calciatore che ha avuto a disposizione a Carpi., ma lo si attende con grande fiducia. Ci sarebbe anche Hamlili ma per rientrare a pieno regime ci vorrà del tempo.

E poi c’è Marras che non è al meglio e, dunque, potrebbe toccare a Candellone prendere il suo posto. Per il resto della formazione non dovrebbero essere grosse novità.

 

Massimo Longo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE