fbpx

Asta da record: Botticelli aggiudicato per 92,1 milioni di dollari

Arte, Cultura & Società

Il ritratto di Botticelli dal titolo “Giovane che tiene in mano un tondello” è stato venduto per 92,1 milioni di dollari (commissioni comprese) all’asta “Masters Week” di New York da Sotheby’s. Il celebre dipinto apparteneva alla collezione privata dell’americano Sheldon Solow, magnate del cemento, che se l’era aggiudicato per 810.000 sterline da Christie’s a Londra nel 1982.

L’opera di Botticelli raffigura il mezzo busto di un giovane nobile che sembrerebbe essere stato realizzato, su commissione, in omaggio a un membro del ramo cadetto della famiglia de’Medici, con ogni probabilità Giovanni di Pierfrancesco, fratello minore di Lorenzo il Popolano.

Gli esperti ritengono che il dipingo sia stato realizzato tra la fine degli ’70 e l’inizio degli anni ’80 del Quattrocento, periodo in cui Sandro Botticelli iniziava a ideare le sue maggiori opere allegoriche tra cui “Primavera” e “La nascita di Venere” conservate agli Uffizi a Firenze. A detta del portavoce di Sotheby’s, questo ritratto è uno tra i più significativi di qualsiasi periodo mai apparso in un’asta.

redazione@corrierenazionale.net


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE