fbpx

I rapporti

Politica

Mentre la campagna vaccinale, procede con difficoltà, la Pandemia continua a uccidere e a infettare in tutto il mondo. Per logica, ora mi riferisco alla nostra Italia con alcune riflessioni che ritengo necessarie. Il “Covid-19” ha sconvolto anche i rapporti d’amicizia e il bello di stare bene insieme.

 E’ vero: c’è il telefono, il computer; ma la presenza fisica non può essere surrogata. Data la situazione, ha avuto la meglio una sorta di “solitudine” materiale che ha ridimensionato, nella migliore delle ipotesi, l’Amicizia. E’ venuta meno, secondo noi, la voglia di pensare al domani insieme.

 I sentimenti, quando ci sono, se non si possono esprimere nel modo usuale, come c’era abituale, restano sterili atti di presenza da lontano che, spesso, si preferiscono evitare. La Pandemia ha evidenziato la differenza tra “amicizia” e “conoscenza”. La prima ci sarà anche dopo la Pandemia; la seconda potrebbe finire con essa. Insomma, l’amicizia, quella verace, dovrebbe essere per la vita. La conoscenza è effimera e, come tale, dovremmo considerarla. Il detto “trovare un amico è trovare un tesoro” è una concreta realtà che, non di rado, dobbiamo anche saperci meritare.

 Siamo convinti che la pandemia, col tempo, si ridimensionerò. Ma l’”amicizia” non cambierà mai. La “conoscenza”, basata su diversi parametri comportamentali, potrebbe cessare. Esserne consci ne diminuirà il distacco.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE