fbpx

Il Lecce non si ferma più, Salernitana KO

I giallorossi vincono lo scontro diretto con i campani grazie ai gol di Pettinari e Maggio

Sport & Motori

di Giuseppe Nuzzo

LECCE – Con un gol di Pettinari nel primo tempo e di Maggio nella ripresa il Lecce batte la Salernitana, terza in classifica, nel big match della 31ma giornata del campionato di serie B.

Splendida prestazione dei salentini, che hanno sempre tenuto in pugno la partita producendo un gioco a tratti di altissimo livello, confermando l’ottimo stato di forma delle ultime partite. Salernitana forse un po’ troppo remissiva, soprattutto nel primo tempo, e mai davvero pericolosa. 

Tre punti pesanti per i padroni di casa, che consolidano il secondo posto in classifica, approfittando anche dei risultati provenienti dagli altri campi. Il Monza agguanta il pareggio in extremis sul campo della Virtus Entella, mentre la Reggina vince sul campo del Venezia. Finisce invece in parità (1-1) la sfida tra Chievo e Spal; Brescia vince facile a Pordenone (4-1).

Il primo tempo è un dominio del Lecce. I pugliesi colpiscono un traversa con Coda e sfiorano il gol in almeno altre tre occasioni (due con Pettinari e una con il sempre pericoloso Coda). I campani non riescono a rendersi pericolosi e subiscono la rete dell’1-0 a pochi secondi dall’intervallo: Tachtsidis serve Pettinari, l’attaccante supera Jaroszynski e col destro batte Belec. Nella ripresa i giallorossi subiscono la reazione dei campani nei primi 10 minuti, ma senza patemi d’animo e con pochi rischi. Poi i padroni di casa riprendono a spingere e al ventesimo Coda si invola solitario verso la porta avversaria; Bogdan lo stende e si becca il rosso. La Salernitana crolla e subisce il raddoppio con Maggio, sugli sviluppi di un calcio piazzato.

Soddisfatto il tecnico del Lecce Eugenio Corini. Queste le sue dichiarazioni a fine gara. “Era una partita difficile e lo sapevamo, mi è piaciuta la personalità della squadra. Siamo rimasti sempre lucidi, nel primo quarto d’ora della ripresa loro hanno fatto qualcosa in più, poi abbiamo cominciato a giocare e da lì abbiamo portato a casa la partita. Era importante vincere, ci siamo portati a quattro punti sulla Salernitana e siamo in vantaggio negli scontri diretti. I risultati delle avversarie sono stati importanti, abbiamo guadagnato punti sulle dirette concorrenti. Il lavoro da fare però è ancora tanto, con 21 punti a disposizione può succedere di tutto, noi dobbiamo mantenere questa voglia”.

Delusione invece nelle parole dell’allenatore dei campani Fabrizio Castori: “Nel primo tempo abbiamo avuto il baricentro troppo basso. Purtroppo abbiamo preso gol a un minuto dalla fine e questo ci ha un po’ tagliato le gambe. Nella ripresa siamo tornati in campo col giusto piglio, poi l’espulsione ci ha sicuramente penalizzato. Questa sconfitta non ridimensiona le nostre ambizioni perché venivamo da dodici risultati utili consecutivi e abbiamo perso contro una squadra molto forte come il Lecce. Un pizzico di appannamento ci può stare perché le partite sono tante e ravvicinate e non è facile tenere sempre alta la tensione”.

Il lecce tornerà in campo lunedì 5 aprile in trasferta contro il Pisa.

TABELLINO

Marcatori: 43′ Pettinari, 72′ Maggio

LECCE: Gabriel, Maggio, Lucioni ©, Meccariello (83′ Dermaku), Coda (83′ Yalçin), Pettinari (71′ Rodriguez), Björkengren (83′ Paganini), Gallo, Majer, Henderson, Tachtsidis (58′ Hjulmand). A disposizione: Bleve, Vigorito, Pisacane, Stepinski, Nikolov, Zuta, Calderoni. Allenatore: E. Corini.

SALERNITANA: Belec, Coulibaly (75′ Schiavone), Jaroszynski (86′ Cicerelli), Mantovani, Tutino (75′ Kristoffersen), Djuric (66′ Kupisz) , Di Tacchio ©, Casasola, Gyomber, Bogdan, Capezzi (66′ Anderson). A disposizione: Micai, Sy, Boultam, Kristoffersen, Kiyine, Veseli. Allenatore: F. Castori

Ammoniti: Espulsi: 63′ Bogdan
Arbitro: Daniele Chiffi sez. di Padova

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE