fbpx

Recuperato dipinto trafugato dai nazisti a famiglia ebrea

Arte, Cultura & Società

I carabinieri del nucleo TPC (Tutela Patrimonio Culturale) di Monza hanno recuperato, dopo una lunga indagine, il dipinto di di Niccolò Pussino “Lothavec ses deux filles lui servant à boire” trafugato dai nazisti a una famiglia ebrea. Il dipinto si trovava a Padova presso l’abitazione di un antiquario milanese.

L’opera d’arte, risalente al Seicento, era stata rubata a una famiglia ebrea nel 1944 dai nazisti durante l’occupazione tedesca. Attribuito all’artista francese Nicolas Poussin, in Italia noto come Niccolò Pussino, il dipinto era entrato nell’elenco delle opere d’arte trafugate dai nazisti a seguito della denuncia dei legittimi proprietari, discendenti della famiglia ebrea alla quale era stato sottratto il dipinto nel 1944.

Nel 2017 un antiquario emiliano importò il dipinto in Italia dalla Francia, prima di trasferirlo a Bruxelles per una mostra mercato. Il nuovo proprietario, un antiquario milanese, avrebbe portato l’opera in Olanda dove fu riconosciuta da un esperto d’arte residente in Italia. I carabinieri sono riusciti a scoprire dove si trovava il quadro e, dopo averlo recuperato, lo hanno consegnato ai legittimi proprietari, una 98enne svizzera e un 68enne americano.

redazione@corrierenazionale.net


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE