Draghi al G7: “L’obiettivo è una pace che sia giusta e voluta da Kiev”

Politica

Di

Il premier nel corso del vertice virtuale: “Siamo riusciti a diversificare le nostre fonti di energia e a diventare sempre più indipendenti dal gas russo. Ma i prezzi sono ancora troppo alti, è un problema che dobbiamo affrontare uniti”
© Michal Cizek / Afp
– Mario Draghi

 

AGI – “Condanniamo con forza i bombardamenti sui civili e sulle infrastrutture civili da parte della Russia. Questi bombardamenti devono spingerci a sostenere l’Ucraina con la stessa determinazione che abbiamo avuto finora”, è uno dei passaggi dell’intervento del Presidente del Consiglio Draghi nel corso della riunione in videoconferenza dei Leader del G7, durante la quale è intervenuto anche il Presidente ucraino Zelensky.

Il Presidente del Consiglio ha infine ribadito: “Il nostro obiettivo deve essere la pace, ma una pace che sia giusta e voluta dall’Ucraina”.

Prezzi dell’energia ancora troppo alti

“Siamo riusciti a diversificare le nostre fonti di energia e a diventare sempre più indipendenti dal gas russo. Tuttavia i prezzi dell’energia sono ancora troppo alti, è un problema che dobbiamo affrontare uniti”. Lo ha affermato il Presidente del Consiglio dimissionario, Mario Draghi, nel suo intervento al G7 odierno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube