Qatargate Panzeri e Figà-Talamanca restano in carcere

Politica

Di

La Corte d’appello di Bruxelles ha infatti deciso di annullare la decisione di prima istanza sulla concessione del braccialetto elettronico per Figà-Talamanca.
© Le Soir – Le banconote sequestrate a casa degli indagati dell’inchiesta “Qatargate”

AGI – Pier Antonio Panzeri e Niccolò Figa-Talamanca restano in carcere.
La Corte d’appello di Bruxelles ha infatti deciso di annullare la decisione di prima istanza sulla concessione del braccialetto elettronico per Figà-Talamanca (la procura aveva presentato ricorso) e prolungare la custodia cautelare.
Su richiesta di Panzeri, invece, l’udienza è stata spostata al 17 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube