Schillaci: “Le varianti cinesi già presenti in Italia, ma siamo tranquilli”

Politica

Di

Sarebbero tutte evoluzioni della Omicron. E il ministro della Salute assicura che c’è comunque attenzione, mentre i dati sulla diffusione del contagio sono in miglioramento. Per ora non si pensa a reintrodurre l’obbligo della mascherina. Ma “va portata se ci sono molte persone e soprattutto fragili”

di Paolo Giorgi

© Francesco Fotia/ AGF – Orazio Schillaci, ministro della Salute

 

AGI – “Finora siamo assolutamente tranquilli, tutti i casi campionati dalla Cina dimostrano che sono tutte varianti di omicron già presenti. Siamo molto sereni, anche se continuiamo ad essere vigili”. Lo ha detto il ministro della Salute Orazio Schillaci su Raiuno. Analizzando i dati sulla diffusione del contagio, il ministro ha definito la situazione “in miglioramento”. “Laddove assistessimo ad aumento dell’incidenza potremmo consigliare nuovamente l’uso delle mascherine al chiuso e in assembramenti, ma non siamo in questa situazione”. “I dati settimanali diffusi oggi – precisa – dimostrano che nell’ultima settimana i casi sono ancora in diminuzione. Lo stesso per i ricoveri. Quindi la situazione è di tranquillità con addirittura un calo degli indici più importanti”

Non si pensa, al momento, a un obbligo della mascherina: “Siamo per consigliare, puntiamo sulla responsabilità dei cittadini. Spero non ci sia più una situazione come quella di 3 anni fa, grazie ai vaccini siamo in una situazione completamente diversa”. E sulla mascherina a Capodanno, il ministro si appella al buon senso. “Va portata se ci sono molte persone e soprattutto se ci sono persone fragili e anziani, per proteggere loro”.

Infine un appello al senso di responsabilità: “Consigliamo di vaccinarsi, sia per il Covid che per l’influenza. In particolar modo anziani e fragili” ha detto il ministro della Salute. E rispondendo alla conduttrice di ‘Oggi è un altro giorno’ su Raiuno se consiglierebbe a lei, donna sana di 50 anni, di vaccinarsi, Schillaci ha replicato: “Io consiglierei di fare la quarta dose, seguendo le indicazioni del medico di famiglia che non credo lo sconsiglierebbe”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube