Tornado sugli Usa, due morti e 400 mila edifici al buio

Mondo

Di

Un 28enne è morto colpito da un fulmine, a Florence, in Alabama, e un quindicenne è stato travolto da un albero. Più di 1200 voli cancellati

AGI – La combinazione della tromba d’aria e di una serie di forti temporali sta mettendo in difficoltà la costa orientale americana molto più del previsto. La ‘tempesta perfetta’ – secondo Cnn – ha già ucciso due persone e “bloccato in casa” un numero imprecisato di americani.

La situazione, col passare delle ore, non sembra ancora rientrata: “nuove minacce si stanno sviluppando nelle pianure e nel sud-est e più di 5 milioni di persone anche oggi rischiano di subire forti piogge e venti insidiosi”, ha avvertito Cnn citando lo Storm Prediction Center, la fonte ufficiale degli Usa per le allerte e i bollettini meteo.

Le vittime registrate finora sono un ragazzo di 28 anni, morto a causa di un fulmine, a Florence, in Alabama, e un quindicenne deceduto per la caduta di un albero, nella Carolina del Sud. Da ieri, venti straordinariamente intensi continuano a sferzare le città degli gli stati orientali americani – dal Maine alla Giorgia – dove molte strade sono tuttora impraticabili per via dei detriti e tantissime abitazioni sono state seriamente danneggiate.

Cnn riporta che almeno 400mila edifici, tra residenze private e uffici, erano ancora questa mattina prive di luce, mentre i principali aeroporti sulla costa atlantica (incluso quelli di New York, Washington D.C. e Philadelphia) non hanno del tutto ripreso il normale funzionamento dopo che la Federal Aviation Administration, ieri, ha imposto il rallentamento del traffico. Decisione che, secondo dati di FlightAware, ha fatto ritardare oltre 8.200 voli in tutti gli States mentre più di 1.600 sono stati cancellati.

La sola Delta Airlines, riferisce Cnn, ha registrato circa 400 cancellazioni e più di 1.200 voli ritardati perché il maltempo ha colpito anche l’hub di Atlanta, in Georgia. Tifone e temporali hanno inoltre intrappolato per ore decine di automobilisti sulle strade del Maryland dove il maltempo ha fatto cadere i pali della luce in legno sulle auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube