fbpx

“Il bel paese”

Senza categoria

 

NAPOLI – il 10 agosto ho espresso la volontà di risvegliare il nostro orgoglio per migliorare e riportare il Paese nella giusta dimensione, in nome della democrazia e della Legalità. Ritengo auspicabile un netto cambio di rotta al fine di riqualificare le professionalità presenti sul territorio.

Non è possibile classificare un triste evento che si abbatte nel centro-nord come una calamità naturale, mentre gli addetti al lavoro definiscono lo stesso evento successo a Napoli e/o provincia da addossare alla camorra e/o all’abusivismo. Ciò è ridicolo serve solo a rincorrere fantasmi inesistenti ed a risvegliare in Noi l’Orgoglio di essere Napoletani: il piccolo Ciro di 11 anni sepolto nelle macerie della propria abitazione con i due fratellini più piccoli, a seguito del terremoto di Ischia, è la fotografia del Masaniello che è in tutti i Napoletani. Mi rendo conto che è più facile strillare false notizie, piuttosto che affrontare la realtà. Mi chiedo dove erano costoro prima del triste evento, non credo fossero impegnati in missioni molto impegnative. Si è sempre sentito pronunciare che è molto più importante prevenire piuttosto che piangere sulla disgrazia.

Quindi mi domando perché gli addetti al lavoro non fanno il proprio dovere, chi impedisce loro di adoperarsi per effettuare i dovuti controlli a tutti i livelli al fine di cercare di evitare le catastrofi. Ogni ulteriore commento è superfluo, si potrebbero scrivere fiumi di parole, ma la realtà non cambia. Pertanto ribadisco l’importanza di sfruttare adeguatamente l’arma del voto che abbiamo a disposizione per riportare il nostro “BEL PAESE” nella giusta dimensione, in nome della democrazia e della Legalità.

Luigi  Pennino   


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE