fbpx

Superlega A1: Santo Stefano regala alla BCC la vittoria contro la Lube

Sport & Motori

Antonio Valenza

BCC Castellana Grotte vs Cucine Lube Civitanova 3-2 (15-25/25-21/23-25/25-17).

Spettatori: 2.500 circa

Arbitri Simbari e Zavater

Dopo la festività del Santo Natale, il volley non conosce pause, infatti si disputa oggi 26 dicembre l’ultima giornata del girone di andata. Il Civitanova punta alla vittoria per mantenere il primato in classifica, il pronostico la vede favorita, Perugia e Modena invece affrontano avversari di calibro diverso, che possono metterle in difficoltà, si tratta di Ravenna e Padova.

Al PalaFlorio di Bari va in scena la gara tra la BCC e la Lube, la formazione padrone di casa allenata dal c.t. Lorizio scende in campo con Paris (palleggio), De Togni e Costa (centrali), Moreira e Canuto (banda), Tziomakas (opposto), Cavaccini (libero). La formazione ospite Civitanova allenata dal c.t. Medei scende in campo con: Zhukouski (palleggio), Cester e Candellaro (centrali), Juantorena e Kovar (banda), Grebennikov (libero), Casadei (opposto). La Lube ha giocato l’ultima gara di campionato il 9 dicembre, dopo si sono susseguiti solo incontri in Coppa con 5 vittorie e 1 sconfitta.

Primo set

Avvio come da pronostico per Civitanova che sul 0-3 in loro favore costringe il c.t. Lorizio a chiamare il primo time out della gara. La BCC subisce il fase di ricezione quindi non può costruire alcun tipo di gioco e per Civitanova diventa facile anche difendere. Dopo le prime battute iniziali la formazione di Castellana sembra aver ritrovato l’equilibrio e la concentrazione portandosi a -3 (7-10), sfruttando anche la poca concentrazione di Civitanova che nella fase iniziale sembrava voler chiudere subito il match. Purtroppo gli entusiasmi si spengono sul nascere, Juantorena da la carica ai suoi e li trascina sul 9-16. La BCC smarrisce il senso dell’orientamento in campo, la ricezione non consente di giocare i primi tempi, la Lube si distanzia sempre di più portandosi sul 13-21. Il set lo chiude Juantorena con un attacco dalla seconda linea, punteggio finale 15-25.

Secondo set

L’avvio del set nelle battute iniziali suona una musica diversa,la BCC riesce a tenere testa alla Lube, giocando punto su punto. Lo spettacolo entusiasma il pubblico che incita i suoi beniamini. La Lube commette parecchi errori, complice forse l’aver sottovalutato l’avversario, così la formazione gialloblù mette a segno i punti che gli consentono di portarsi per la prima volta in vantaggio 11-8 il c.t. Medei chiama il primo time out. La Lube incalza il ritmo di gioco e raggiunge la BCC che nonostante il vantaggio conquistato cede alla pressione. La BCC rompe gli schemi della Lube e conquista il vantaggio perso in precedenza portandosi sul 19-16. Cambio tra le fila della Lube, Zhukoski lascia il posto all’americano Christenson, Casadei viene sostituito con Milan. Ciò non sblocca il risultato che vede la BCC sempre in vantaggio per 24-20. Juantorena attacca out e regala il set alla BCC 25-21.

Terzo set

Dopo la sconfitta del secondo set la Lube scende in campo con grinta e tenacia e con l’obiettivo di conquistare il set portandosi subito in vantaggio 3-6. La BCC non demorde, difende e cerca di restare attaccata alla Lube e sfruttando gli errori della stessa si porta a -1 (12-13). Gli sforzi non portano alcun risultato, la Lube si riporta in vantaggio (13-16), complice anche il netto calo della BCC che subisce pressione dal servizio della Lube. Dopo la strigliata durante il time out del c.t. Lorizio, la BCC ritrova la giusta grinta e pareggia i conti (17-17). La Lube torna in campo dopo il time out e tenta di portarsi in vantaggio ma la BCC risponde agli attacchi e resta incollata, si susseguono azioni spettacolari, una rincorsa punto su punto, nessuna delle due squadre vuole perdere. Il servizio della Lube ancora una volta mette in difficoltà la BCC che non riesce a costruire il gioco, così Civitanova si porta in vantaggio 20-22. Lo spettacolo nella fase finale è unico, le squadre non si concedono, ogni angolo è coperto dalla difesa, ma ad avere la meglio è la Lube con Juantorena che chiude il set sul punteggio di 23-25. Si registrano l’ace di Tzioumakas e Moreira per la BCC, mentre per la Lube Zhukouski e Juantorena.

Quarto set

L’avvio del set reigstra una BCC davvero grintosa e determinata, i giocatori stanno dando il massimo, il punteggio infatti li sta premiando 9-4. La Lube invece sembra quasi addormentata, subisce in ricezione e si affida solo a Juantorena che provato delle gare precedenti non riesce a trovare l’angolo giusto. Nonostante l’ingresso in campo del titolare Christenson il tabellone continua a premiare la BCC che si porta sul 12-7. La Lube come nel set precedente aumenta il ritmo di gioco e rincorre la BCC, che cerca di mantenere vivo il vantaggio, con difficoltà. La BCC sembra decisa a conquistare il set, non si lascia intimorire dagli attacchi di Juantorena, e mette a segno ogni palla utile, tutte le occasioni vengono sfruttate, e il tabellone segna 24-17. A conquistare il punto 25 è Moreira che mette a segno una diagonale in posto 5 (25-17). Si registra per la BCC l’ace di Moreira per la Lube l’ace di Juantorena.

Quinto set

La gara si fa accesa, la formazione allenata dal c.t. Lorizio crede nella vittoria, anche perché la vittoria di Sora contro Vibo ha spostato le posizioni in classifica, quindi la BCC adesso è ultima. La Lube invece vista la vittoria di Perugia è costretta a vincere per non perdere il primato in classifica. Il tabellone premia la BCC che mantiene vivo un vantaggio di +5 (10-5) e non mostra segni di cedimento, anzi, alza il muro e non consente nemmeno a Juantorena di fare punto. La Lube è ormai smarrita, ogni attacco si vanifica, e il vantaggio cresce a +6 (12-6). Ormai la formazione pugliese è sull’onda dell’entusiasmo e a -2 punti dalla vittoria tiene alta la concentranzione (14-8). Cester al servizio regala la vittoria del set e della gara che si conclude per 3-2.

Si tratta della 2 vittoria casalinga per la BCC, mentre si tratta della 2 sconfitta in campionato per la Lube, che slitta al 2 posto in classifica con 32 punti, mentre Perugia con la vittoria di 3-0 su Ravenna si porta al 1 posto con 33 punti. La vittoria consente alla BCC di restare penultima in classifica con 7 punti, mentre Sora nonostante la vittoria su Vibo per 3-0 resta sempre ultima con 6 punti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE