fbpx

Coronavirus. Tutta Italia zona protetta. Conte: ‘non c’e’ piu’ tempo”

Politica italiana

La decisione “giusta oggi e’ di restare a casa. ognuno deve fare la propria parte ed e’ per questo che da oggi varranno queste misure su tutta la penisola”. Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi sulle misure per fronteggiare il coronavirus.

“Tutta Italia sarà zona protetta”. Il premier Conte, in una difficile conferenza stampa, la più difficile del suo mandato, annuncia l’estensione delle restrizioni, già previste per le zone del nord, a tutta Italia. Non ci saranno più zone rosse. Tutti gli spostamenti sono vietati se non per comprovate necessità, in tutta Italia come fino a oggi in Lombardia e nelle 14 province. “Per quanto riguarda le manifestazioni sportive, non c’e’ ragione per cui proseguano le gare, penso anche al campionato di calcio, tutti anche i tifosi devono prenderne atto”, ha detto il premier.

Il provvedimento che estende a tutta Italia le misure in vigore in Lombardia e le altre 14 province a tutta Italia sarà in gazzetta ufficiale questa sera e sarà operativo da domattina. “Non e’ prevista una limitazione dei trasporti pubblici. Cerchiamo di garantire la continuita’ del sistema produttivo. Vogliamo consentire alle persone di andare a lavorare”.

Il governo potrebbe chiedere all’Ue ulteriori margini di flessibilità sul deficit. Il presidente del consiglio lo ha detto durante una conferenza stampa, chiarendo che però questo non significherebbe per forza usare subito gli eventuali margini. “Abbiamo concordato una richiesta di scostamento per 7,5 miliardi, stiamo ragionando sulla possibilità di precostituirci una richiesta un po’ più elevata ma non voglio anticipare nulla il che non significa di utilizzare subito questa disponibilità”. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE