fbpx

Andare oltre

Politica

I problemi d’Italia ci sono ancora tutti. I partiti dovranno, gioco forza, trovare, nell’attesa di cambiare l’attuale legge elettorale, un”compromesso” per garantire quella stabilità politica che, in questa fase di vita del Paese, riteniamo indispensabile. Un modo d’agire istituzionale sarà l’eloquente premessa per evidenziare se chi governa sia in grado di restituire all’Italia una corretta scienza socio/politica. Sarà il livello comportamentale degli uomini di questo Esecutivo di “transizione” a fare la differenza.

Oggi, è tutto in forse. Eppure, un compromesso dovrà essere trovato. In caso contrario, non sarà possibile andare oltre. Con la mancanza di statisti, l’Italia avrebbe bisogno, almeno, di politici di rango. Però, tra realtà e necessità i contorni restano sempre indefiniti. Se le cose stanno così, e così stanno, c’è solo da sperare che questo Conte “bis” si muova con regole per superare gli incidenti di percorso. Quest’anno sarà decisivo.

 AL momento, sul piano psicologico e mediatico, non è possibile azzardare delle previsioni. Sul piano pratico, gli “attriti” sono sotto gli occhi di tutti. In Democrazia, giova rammentarlo, tra promettere e mantenere c’è un abisso non sempre colmabile. Quando ci sono dei bilanci da fare quadrare e delle decisioni da prendere, anche questo Esecutivo, pur se in difficoltà, dovrebbe essere privo d’incoerenze. Come a scrivere che, pure nella migliore delle ipotesi, dopo il Referendum sul ridimensionamento del nostro Potere Legislativo, ma entro l’anno, si dovrà affrontare il “nodo” di una nuova legge elettorale.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE